CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Ce la farà il nostro Prodi a far marciare l’Europa?



Giancarlo Bosetti



Articoli collegati:
Ce la farà il nostro Prodi a far marciare l’Europa?
Un documento contestato
La carta, punto per punto
Non solo mercato e moneta
Solo lo scandalo ha fatto notizia
Donne unite per un'autentica parità
Ma non chiamatela Costituzione
Che cosa diventerà l'Unione
Una Costituzione senza popolo?



Caffè Europa” rende omaggio alla sua testata facendo uno sforzo di informazione sul tema della costruzione europea, che si presenta, a questo punto della sua storia, molto intricata e difficile, anche se avanzata al punto che negli ultimi mesi il ministro tedesco Joschka Fischer ha addirittura proposto una ipotesi di costituzione federale . L’aprirsi inevitabile del problema dell’allargamento - e dico inevitabile perché con la crisi dell’Europa dell’Est non si poteva non dirigere lo sguardo sui paesi ex comunisti, fino potenzialmente alla Russia - rende più ampio il disegno europeo ma anche più forti le diffidenze degli europei renitenti, come la Gran Bretagna.

Intanto la Carta dei diritti è stata preparata e, in teoria, avrebbe potuto essere accolta nei Trattati dell’Unione alla prossima conferenza di Nizza. Ma si è già capito - il presidente del Consiglio italiano, Amato, lo ha spiegato già qualche settimana fa sul Corriere della Sera - che questo “inserimento” non ci sarà. Il che non significa che la Carta non rappresenti comunque un passo avanti nella maturazione delle decisioni da parte della élite politica europea.

I quattro commissari italiani, che hanno fatto parte dell’organismo che ha preparato il testo, di questa élite sono una parte significativa e spiegano qui la portata e i limiti del lavoro fatto (vedi articoli collegati). Tutti concordano con toni diversi nel lamentare una scarsa partecipazione delle opinioni pubbliche nazionali e di quella europea (ma “esiste una opinione pubblica europea?”, questa è una domanda a cui cercheremo di rispondere un’altra volta) e nel criticare la disattenzione dei giornali e delle tv. Meno male che c’è Bossi, viene da dire, che con la sua minaccia di marciare su Nizza e con la sua esibizione di natiche nei confronti della carta dei diritti è riuscito a far parlare di quell’oggetto misterioso.

Ma, a ben vedere, neanche Bossi è bastato, perché i giornali italiani hanno parlato sì della minacciata manifestazione e delle oscure allusioni a un’Europa che sta per finire nelle mani degli omosessuali e degli islamici e che si ricoprirà di moschee, ma non hanno altrettanto diffusamente informato sul testo pre-costituzionale, che è oggetto della contesa. Come al solito i più informati sono gli inglesi, anche perché sono i più ostili a un disegno istituzionale europeo e avversano l’ipotesi di una Europa egemonizzata dalla ispirazione sociale franco-tedesca. E l’ostilità aguzza l’interesse, come si sa. A Londra anche i meno antieuropeisti, che si trovano nell’area laburista, detestano sentir parlare di “diritti sociali”, cavallo di battaglia del modello welfarista tedesco, anche soltanto su scala nazionale, figurarsi a livello continentale.

Dunque il cammino europeo diventa in questa fase molto delicato. L’equilibrio difficile e le tensioni tra allargamento dell’Unione, da un lato, e crescita del suo ordinamento sovranazionale, dall’altro, potrebbero produrre a breve una accelerazione o una crisi. La seconda sembra decisamente più probabile. Negli ultimi mesi il presidente dell’Unione Romano Prodi ha accentuato la sua pressione sui governi per un accrescimento dei poteri della Commissione ed ha con forza collegato a questo obbiettivo la sua personale funzione. Che cosa accadrà se a Nizza non avrà quello chiede?


Articoli collegati:
Ce la farà il nostro Prodi a far marciare l’Europa?
Un documento contestato
La carta, punto per punto
Non solo mercato e moneta
Solo lo scandalo ha fatto notizia
Donne unite per un'autentica parità
Ma non chiamatela Costituzione
Che cosa diventerà l'Unione
Una Costituzione senza popolo?


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo