CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Editoriale/Ora e sempre, trattative

Giancarlo Bosetti



Articoli collegati
Ora e sempre, trattative
Letti per voi/Un diritto si può limitare?
Letti per voi/L'omosessualità come fatto politico
I portali omosex
Altri siti
Enola, casa editrice gay

Giancarlo BosettiFuori misura tante, troppe reazioni alle parole del presidente del Consiglio sulla giornata dell'orgoglio omosessuale che si terrà in luglio a Roma. Hanno davvero esagerato, soprattutto quelli che hanno visto in quel "purtroppo" una minaccia alla Costituzione, ai diritti di libertà, alle garanzie per le minoranze. Quando Amato dice che "purtroppo" c'è la Costituzione che garantisce a tutti il diritto di manifestare - forse non la più indovinata delle sue battute - ci vuole una discreta fantasia per immaginare che il capo del governo deplori i principi di libertà contenuti in quel documento.

Non occorre un esegeta troppo sofisticato per intercettare nel paradosso di quel "purtroppo" la rappresentazione di una realtà diplomaticamente complicata, alla quale non si può - ahinoi! - sfuggire, come quando ci capita di lamentarci: purtroppo ho gli occhi per vedere e le orecchie per sentire. E se quello che vedi e che ascolti è un amico che sparla di te o una fidanzata che ti tradisce, ti scappa di dire: meglio essere ciechi e sordi. O vorresti essere altrove. Ma poi non è vero, ci tieni agli occhi e alle orecchie. E così pure alla Costituzione. Tutte complicazioni della nostra esistenza, in un certo senso. Così come la facoltà di ragionare (non deplorava già Brecht questo "difetto", questo "purtroppo" degli esseri umani?), la quale ci può aiutare a capire che nella fattispecie - manifestazione gay contro giubileo - non è in gioco un diritto in assoluto ma che si tratta di un conflitto tra opportunità, e magari di opportunismi, tra soggetti adulti e vaccinati: il Vaticano da una parte ed il movimento gay dall'altra.

Dalle due parti rimbalzano le accuse: lo sapevate da un pezzo, almeno due anni, che volevamo fare questo raduno omosessuale. Di là possono ben rispondere che l'arrivo del giubileo nel 2000 era prevedibile fin dal principio del secolo, e ancora più su. I laici sono comprensibilmente infastiditi da un certo "effetto di padronanza" della Chiesa su Roma e su tutto quanto nella città avviene durante l'anno. E i cattolici potrebbero essere non meno seccati del fatto che un raduno mondiale dei gay proprio quest'anno è sì l'esercizio di un diritto, ma anche una tipica azione di "contromarketing", di quelle cioé che cercano di ricavare forza di immagine proprio dal disturbo che recano all'evento maggiore che ha già concentrato tutte le telecamere del mondo.

In questi casi l'unica soluzione giusta e possibile è un compromesso. E' un compromesso più che tra diritti, indiscutibili, tra esigenze e interessi in conflitto, tra reciproche ragioni da rispettare (lo ha detto bene il ministro Livia Turco). Negli anni caldi della contestazione c'era forse più pratica di queste cose. I percorsi dei cortei e le forme delle manifestazioni erano oggetto di trattative. Ci si metteva davanti a una mappa, i manifestanti, il Comune, il questore. Qui sì, là no, questa piazza è troppo piccola, quell'altra è troppo grande. Si riusciva a far ragionare anche le teste calde. Quasi sempre.

Vedrete che ci si riesce anche stavolta, senza incrinare i principi dell'89. E senza che nessuno pretenda di costringerci a credere che le ragioni dell'etica stiano dalla parte dell'eterosessualità, o viceversa. Perché lì entriamo nel campo degli articoli di fede. Liberi tutti di schierarsi dalla parte che preferiscono.


Articoli collegati
Ora e sempre, trattative
Letti per voi/Un diritto si può limitare?
Letti per voi/L'omosessualità come fatto politico
I portali omosex
Altri siti
Enola, casa editrice gay

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo