CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/Totalitarismi a confronto



Articoli collegati:
Barbara Spinelli e il mito di Cassandra
L’ora del ritorno
Il fabbricone, un cortile di storie
Intellettuali a Milano: come eravamo
Alla ricerca dei monumenti perduti
Anteprima/Alzheimer
Segnalazione/Totalitarismi a confronto
Segnalazione/Internet e l'oblio
Segnalazione/Quando abbaiava la volpe
Segnalazione/Guida OPI dell'Antiquariato Italiano


A cura di Henry Rousso, Stalinismo e nazismo. Storia e memoria comparate. Traduzione di Silvia Vacca, Bollati Boringhieri «Nuova Cultura 84 », pp.388,L.55 000

La comparazione tra stalinismo e nazismo continua a essere uno dei temi dominanti non solo della ricerca storica ma anche del dibattito politico. Dal 1989 la discussione sulla natura,sulla parentela o sulla singolarità di queste «tirannidi moderne», come le definì Hannah Arendt, si è sviluppata, arricchita anche dai progressi della ricerca sulla storia dell ’Unione Sovietica e sul comunismo. Ed è ormai possibile mettere alla prova dei fatti storicamente accertati il concetto altrimenti destinato a restare generico di «totalitarismo ».

È quel che fanno nella prima parte del libro Nicolas Werth e Philippe Burrin, intervenendo comparativamente sul ruolo del dittatore, sulle modalità della violenza politica e sulle reazioni sociali al regime totalitario rispettivamente nella Germania nazista e nell’Unione Sovietica staliniana.

Nella seconda parte - impresa resa possibile dalla caduta del Muro di Berlino e dal crollo dei regimi di democrazia popolare dell’Europa dell’Est - altri studiosi affrontano il problema della memoria dei due regimi in paesi che passarono dall’alleanza con Hitler al socialismo reale (Romania,Ungheria, Bulgaria); o che soffrirono particolarmente dei due sistemi (Polonia); o che infine ne subirono la «duplice eredità» (Germania dell’Est).

Alla luce della memoria, il dibattito sul totalitarismo diventa un fatto culturale che contribuisce all’emergere di un pensiero democratico.

Articoli collegati:
Barbara Spinelli e il mito di Cassandra
L’ora del ritorno
Il fabbricone, un cortile di storie
Intellettuali a Milano: come eravamo
Alla ricerca dei monumenti perduti
Anteprima/Alzheimer
Segnalazione/Totalitarismi a confronto
Segnalazione/Internet e l'oblio
Segnalazione/Quando abbaiava la volpe
Segnalazione/Guida OPI dell'Antiquariato Italiano

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo