CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualità

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/Luna di miele



Paola Casella



Articoli collegati:
Dalla gratificazione alla rivelazione
Quando l'amore è solo una Chimera
Recensione/L'infedele
Le relazioni drammatiche
Recensione/In due
Scusa cara, scendo un attimo a comprare un CD
Come sopravvivere allo "sbrago dentro"
Segnalazione/Luna di miele


Vidar Venge ha 38 anni, è bello, benestante, possiede una macchina costosa e una casa confortevole, ed è terribilmente orgoglioso di tutto questo. E' anche molto orgoglioso di sua moglie Johanna, e convinto che il loro matrimonio sia l'unico riuscito all'interno della loro cerchia.

Vidar decide di approffittare di un convegno di lavoro per portare Johanna a fare una seconda luna di miele: una settimana di cenette romantiche, passeggiate al tramonto e perché no, nottate di passione. Peccato che Johanna covi da mesi il proposito di lasciare Vidar e la loro esistenza apparentemente perfetta, e che abbia deciso di comunicarglielo proprio durante quella che diventerà per Vidar, parafrasando il titolo di un film di Polanski, una vera e propria luna di fiele.


Luna di miele (Marsilio) è il titolo del romanzo di Faldbakken Knut, autore norvegese finora sconosciuto da noi e che invece meriterebbe attenzione, non solo perché sa mettere il dito sulla piaga, ma anche perché lo fa con uguale partecipazione emotiva e senso dello humour: Luna di fiele riesce ad essere contemporaneamente doloroso e divertente, e soprattutto si fa leggere tutto d'un fiato.

L'ambientazione è nordica, la lucidità espositiva del narratore, che parla in prima persona, è quasi bergmaniana, ma la vicenda è universale, e soprattutto attualissima. La graduale presa di coscienza del protagonista, che all'inizio cade dalle nuvole - nonostante i mille segnali mandatgli dalla moglie - e poi riconosce l'illusione di una perfezione coniugale pronta ad incrinarsi come una lastra di ghiaccio per rivelare profondità - e oscurità - abissali, fa riflettere sul particolare split percettivo fra il maschile e il femminile che caratterizza tante relazioni uomo-donna contemporanee.


Articoli collegati:
Dalla gratificazione alla rivelazione
Quando l'amore è solo una Chimera
Recensione/L'infedele
Le relazioni drammatiche
Recensione/In due
Scusa cara, scendo un attimo a comprare un CD
Come sopravvivere allo "sbrago dentro"
Segnalazione/Luna di miele


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'

 


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier |Reset Online |Libri |Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media |Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo