CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Ecstasyati: capire o condannare?

Isabella Angius


Articoli collegati
Ecstasyati: capire o condannare?
Lettera aperta di un raver
Micaela, che avrà 18 anni nel 2000
Gli anni dell'eroina: sedotto e abbandonata
Tra biochimica e cultura
Così l'ecstasy uccide il cervello
Sondaggio Porta a Porta
I dati del Ministero degli Interni
Educare significa prevenire
Ma non facciamo di tutta l'erba un fascio

Sfatiamo il mito dell'ecstasy. Solo di rado questa droga provoca morte: 8 casi in Italia nel corso di un decennio sono un numero irrisorio rispetto alle vittime dell'eroina e di altre sostanze stupefacenti, che ammontano a 1076 solo nell'ultimo anno. Un numero imprecisato di persone però ha subito danni cerebrali irreversibili a causa soprattutto del mix di ecstasy e alcol o altre droghe.

Le droghe sintetiche creano dipendenza psicologica ma non è accertata quella fisica, per questo molti stentano - in particolar modo chi ne fa uso - a considerare chi le assume veri tossicodipendenti.

Secondo uno studio recente il 4% dei ragazzi italiani tra i 15 e i 16 anni ha provato l'ecstasy almeno una volta e il 56,5% dei frequentatori assidui delle discoteche ne fa uso almeno una volta alla settimana. Questi ultimi ammettono che sono state loro offerte anche altre sostanza stupefacenti.

Fino a cinque anni fa l'uso di queste sostanze era limitato al weekend mentre oggi sempre piu' giovani ne fanno un uso infrasettimanale, dunque è bene non condannare solo il mondo delle discoteche. Potrebbe persino venirci la tentazione di condannare anche le parrocchie visto che, da una indagine del Ministero dell'Interno, risulta che il 6% degli intervistati risponde che l'ecstasy si può trovare anche lì.

Ora vorremmo sentire le vostre storie e le vostre opinioni a riguardo. Scriveteci all'indirizzo di posta elettronica di Caffè Europa (caffeeuropa@caffeeuropa.it)

 

Articoli collegati
Ecstasyati: capire o condannare?
Lettera aperta di un raver
Micaela, che avrà 18 anni nel 2000
Gli anni dell'eroina: sedotto e abbandonata
Tra biochimica e cultura
Così l'ecstasy uccide il cervello
Sondaggio Porta a Porta
I dati del Ministero degli Interni
Educare significa prevenire
Ma non facciamo di tutta l'erba un fascio

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'

 


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo