CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Se la burocrazia fa lo sgambetto a un'idea



Mauro Buonocore




Articoli collegati:
Se la burocrazia fa lo sgambetto a un'idea
Questo mondo mi sembra il Medio Evo
Le due Italie
Il primo zapping-book, da Greeklandia a Feudlandia


Forse qualcuno, leggendo questa storia, potrebbe pensare che si tratti di un'invenzione, forse qualcuno potrebbe stentare a credere all'avventura di un professore universitario che dagli Usa torna in Italia con l'idea di realizzare le prime riviste fax-on line d'Europa, presenta il suo progetto alla Saritel, società telematica del gruppo Stet, che accetta di partecipare all'iniziativa; parte la sperimentazione, vengono richiesti finanziamenti, si organizza un convegno per il lancio del prodotto che coinvolge le Università di Bologna, della California e di Tokio, si predispongono inviti per grandi personalità del mondo politico, accademico e finanziario. Insomma, tutto è pronto, ma dieci giorni prima della data fissata per il convegno tutto va a monte perché la Saritel si è dimenticata di inviare gli inviti di partecipazione; e in più il professore si vede arrivare una lettera dalla società che lo denuncia per adempimento e blocca la sperimentazione.

Forse qualcuno non ci crederà, ma tutto questo è successo davvero e l'intera vicenda ha preso la forma di un romanzo, dal titolo www.scheletri-telecom.it (idealibri), scritto da uno dei suoi protagonisti, il professor Umberto Sulpasso.

La vicenda inizia intorno al 1991, quando il professor Sulpasso ha l'idea di realizzare BancaFax e FiscoFax, due riviste che rappresentano un'idea davvero innovativa: la distribuzione via fax di notizie specializzate ad una clientela molto mirata. La redazione invia a ciascun abbonato tramite il fax, tutti i giorni più volte al giorno, una notizia breve, circa tre righe. In fondo alla notizia c'è un codice che consente all'utente di rintracciare gli approfondimenti legati a quell'evento all'interno di un vasto database specializzato in informazione finanziaria e in materia fiscale. L'innovazione sta nel fatto che queste pubblicazioni aboliscono i costi variabili, come ad esempio quelli di un giornale cartaceo - la carta e la stampa - lasciandoli agli utenti interessati al servizio perché rapido, efficiente ed estremamente mirato verso una clientela molto settoriale.

Sulpasso però non può realizzare la sua idea da solo, ma ha bisogno di un forte apparato tecnologico; il professore allora si rivolge alla Saritel offrendo di fornire loro contenuti mentre l'azienda della Stet avrebbe dovuto badare a tutta l'organizzazione tecnologica della faccenda.

L'accordo viene fatto, inizia una sperimentazione che, per quattro mesi, serve con cadenza settimanale una clientela-campione di banche e opinon leader con lo scopo di testare la tecnologia e le dinamiche del lavoro. Nel frattempo viene organizzato un evento internazionale per il lancio delle riviste. Il Convegno Eurobanking dovrebbe aver luogo nel 1993 presso l'Università di Bologna e dovrebbe coinvolgere anche le Università di Tokio e della California. Per le personalità che avrebbero dovuto presenziare all'avvenimento si pensa a nomi eccellenti della politica, del mondo accademico, della finanza: ministri vari, il Governatore della Banca d'Italia, il Presidente della Confindustria, il Presidente della Telecom.

Accade però che a dieci giorni dalla data fissata per il Convegno, si venga a sapere che la Saritel non ha spedito alcuno invito ad alcuna delle suddette personalità. Non c'è niente da fare, il convegno è destinato a saltare, nonostante il dispiacere e l'impegno costato al professor Sulpasso per organizzarlo.

Ma non è tutto qui. Non appena viene fuori la storia della mancata spedizione degli inviti l'amministratore delegato della Saritel, azienda sulla quale ricade di fatto la responsabilità della vicenda, denuncia Sulpasso per adempimento degli accordi, annulla l'impegno contrattuale e sospende in via definitiva la pubblicazione della rivista.

La banche che fanno parte della clientela-pilota chiedono spiegazioni e quando il professor Sulpasso finisce di raccontare tutta la storia degli inviti, i clienti bloccano i finanziamenti affossando definitivamente il progetto. Al professore non rimane che far causa alla Saritel; nominato il collegio arbitrale, dopo tre o quattro anni di battaglie nelle aule di tribunale, Sulpasso si vede dichiarato vincitore della controversia. Per i giudici la Saritel è colpevole e il professore ha diritto al risarcimento.

Portata a casa la vittoria dei tribunali, il professor Sulpasso racconta tutta la sua vicenda comperando una pagina del quotidiano la Repubblica, porgendo le sue scuse a chi si era visto promesso un convegno internazionale e invece ha assisitito a un fallimento, ringraziando tutti coloro che lo hanno fiancheggiato in questa avventura e facendo i nomi e i cognomi di tutte le persone coinvolte.

Da questa storia è nato un romanzo, il racconto fantasioso di una vicenda vera che a raccontarla sembra avere dell'incredibile. La vicenda degli inviti mancati che hanno fatto lo sgambetto a un'idea innovativa ha colpito l'attenzione di Franco Tatò e di Walter Veltroni che hanno firmato rispettivamente la prefazione e la postfazione al romanzo.

A Umberto Sulpasso, oltre all'amarezza per non aver potuto mettere in piedi un'idea innovativa in cui credeva, resta la soddisfazione della vittoria giudiziaria. "Il collegio arbitrale ha avuto difficoltà a quantificare il risarcimento economico - dice Sulpasso - perché la rivista non è mai uscita effettivamente, ma ho avuto il pieno risarcimento umano e morale che mi ha riabilitato di fronte alle personalità politiche, accademiche e alle banche sulle quali avevo fatto affidamento per mettere in piedi e lanciare la mia idea".

 

Articoli collegati:
Se la burocrazia fa lo sgambetto a un'idea
Questo mondo mi sembra il Medio Evo
Le due Italie
Il primo zapping-book, da Greeklandia a Feudlandia

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo