CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Sintesi del progetto



Articoli collegati:
Unione Europea: cercasi costituzione
Sintesi del progetto
Internet: discorsi europei

Osservatorio sull’Europa


Quella che segue è una nota di sintesi del progetto di Costituzione europea presentato a Bruxelles lo scorso 3 ottobre ed elaborato dal gruppo di lavoro guidato dall'onorevole Elena Paciotti, membro della Convenzione Europea.

Il progetto di Costituzione europea rappresenta il tentativo di tradurre in un testo coerente le deliberazioni del Parlamento europeo in tema di Costituzione dell’Unione europea e di riforma dei Trattati.

In sintesi, seguendo le indicazioni che risultano da successive risoluzioni adottate dal Parlamento europeo, si è cercato di fondere in un unico testo le norme di carattere costituzionale contenute nei Trattati vigenti, apportandovi le innovazioni volute dal Parlamento.



Il documento intende rappresentare la prima parte di un auspicato nuovo trattato dell’Unione - la Costituzione dell’Unione europea - la cui seconda parte dovrebbe essere costituita da tutte le altre norme, anch’esse opportunamente coordinate in un unico testo consolidato dei Trattati vigenti.

Il testo contiene molti elementi innovativi: la Carta dei diritti fondamentali è incorporata nel testo della Costituzione; scompare la distinzione fra la Comunità e l’Unione; viene semplificato e chiarito il sistema istituzionale; vengono differenziate le procedure di revisione della Costituzione e del Trattato.

Rispetto ai temi più controversi discussi nell'ambito della Convenzione e nei dibattiti che l'accompagnano, la posizione del Parlamento europeo riprodotta nel testo, prevede che:

1. Il potere legislativo nell'Unione è esercitato congiuntamente dal Parlamento europeo e dal Consiglio su iniziativa della Commissione; il Consiglio delibera a maggioranza qualificata, la quale si intende raggiunta col voto favorevole della maggioranza degli Stati che rappresentano la maggioranza della popolazione totale dell'Unione; le riunioni del Consiglio, allorché agisce in veste di legislatore, sono pubbliche;
2. Il potere esecutivo spetta alla Commissione;
3. Il Presidente della Commissione è eletto dal Parlamento europeo fra due o più candidati designati dal Consiglio a maggioranza qualificata;
4. L'Alto Rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune è un vice Presidente della Commissione con particolari obblighi nei confronti del Consiglio e del Parlamento europeo;
5. Gli altri Commissari sono designati dal Presidente della Commissione, consultato il Consiglio, e soggetti al voto di approvazione a maggioranza qualificata da parte del Parlamento europeo;
6. Il Parlamento europeo esprime parere vincolante sulle scelte fondamentali in materia di politica estera e di sicurezza dell'Unione e sulle nomine alle cariche istituzionali;
7. I Parlamenti nazionali sono informati tempestivamente delle proposte legislative della Commissione, affinché possano fornire orientamenti ai rispettivi governi.

Articoli collegati:
Unione Europea: cercasi costituzione
Sintesi del progetto
Internet: discorsi europei

Osservatorio sull’Europa

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo