CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



In tasca e nella mente



Odette Misa Sonia Hassan



Articoli collegati:
“Tutti pazzi per Ruggiero”?
Quando il Piemonte impose la sua lira
Scusi, lei è banco-mat?
In tasca e nella mente


Paolo Legrenzi, L'euro in tasca, la lira nella mente e altre storie. Euro 9,30, Lire 18000, Pagg.148

Vedere una banconata da 10.000 lire il giorno 2 di gennaio al ritorno da un viaggio all'estero, quando avevo già nel portafoglio euro coniati in Francia, mi ha dato un brivido che non immaginavo. Mi si è aperto improvvisamente un fiume di ricordi: i primi guadagni e i primi acquisti dell'età adulta - perché io un cambio mentale di moneta l'ho già vissuto: non sono nata in Italia e ricordo che ci ho messo circa tre mesi a non convertire le sterline in lire.

Ero una bambina, è vero, ma altrettanto ha fatto mia nonna qualche mese dopo di me. Alle mille domande che ci poniamo con in tasca gli euro sembra rispondere il libro di Paolo Legrenzi L'euro in tasca, la lira nella mente e altre storie edito da Il Mulino. Il libro inizia con un'analisi dei rapporti tra moneta e mente riprendendo un passo delle Memorie di Adriano in cui una ragazza distesa conta centomila sesterzi suscitando lo stupore dell'imperatore.

Per molti, dice Legrenzi, i soldi sono entità cariche di significato, ricche di evocazioni e fonti di turbamento, e così il modo in cui li contiamo. E' per questo che contare in euro e non in lire tocca rappresentazioni consolidate, equilibri ormai dati per scontati. Per questo il passaggio dalla lira all'euro non equivale a un semplice cambiamento della scala di misura, come quando all'estero facciamo il pieno di benzina in galloni invece che in litri.

Con l'euro i prezzi non sono più gli stessi. E' questa la grande paura dei consumatori, paura tale da generare la psicosi dei resti, da esigere fino all'ultimo centesimo, che a me sembrano generare più code della difficoltà dovuta alla doppia circolazione. L'autore risponde a questa paura analizzando il prezzo nominale e quello relativo. Questo libro ci guida in un divertente viaggio della mente, e nelle tasche, delle persone alle prese con un evento economico senza precedenti nella storia moderna, ma che può essere visto anche come un grande esperimento naturale, euro e confronto dei prezzi, euro e decisioni di spesa, cambiamento della scala di misura e cambiamento dei bilanci mentali.

Gli scenari presi in considerazione sono i vari mercati azionari e le politiche di marketing, consumi e risparmi. Non mancano infine test ed esercizi per saggiare la capacità di conversione di ognuno di noi, per giocare con un amico e per spiegare l'euro ai bambini. Un libro da leggere perché ci aiuta a sfuggire ad alcune trappole mentali che, per quanto ci crediamo disinvolti in matematica, riescono a confonderci le idee.


Articoli collegati:
“Tutti pazzi per Ruggiero”?
Quando il Piemonte impose la sua lira
Scusi, lei è banco-mat?
In tasca e nella mente



Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo