CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Scrivere per il Web



Serena Vinattieri




Articoli collegati:
Scrivere per il Web
La musa inquietante
Una prosa leggera


Quanto è importante saper scrivere e saper scrivere bene? In Rete c'è chi esprime idee o commenta eventi, altri danno consigli, la maggioranza cerca contenuti. Eppure quando ho provato a cercare siti italiani (specificare la lingua è importante perché i siti in inglese abbondano) che parlassero della scrittura, ho trovato molti manuali di html! Un breve itinerario all'interno del Web writing è comunque possibile e interessante: vi invito a seguirlo.


Sono molti i network che offrono pagine sull’argomento "scrittura online". Net Semiology , per esempio, è dedicato all’analisi semiotica ossia alle regole della comunicazione più idone per Internet: testo, ma anche immagini, colori e forme. Cinzia Ligas e Fausto Crepaldi sono due dei maggiori esperti del settore e offrono la possibilità di essere sempre informati sui corsi di Web communication.

All’interno di HTML.IT  troverete una breve guida alla scrittura online redatta da Andrea Spila. La premessa è davvero attraente: Scrivere per il Web, sono diversi i testi.

In Comuniconline Alessandro Lucchini, insegnate di scrittura professionale e di Web writing per aziende e autore di Scrivere. Una fatica nera (I quaderni di Comunico - Deus Editore, 234 pagine, Lit. 23.000) e Business writing (Edizioni Sperling & Kupfer, 288 pagine, Lit. 26.000) ha realizzato L'alfabeto del business writer.

Lo studente genovese Giacomo Revelli ha fatto della sua tesina un vero e proprio sito, L'italiano delle pagine web :"Vi siete mai chiesti in quale lingua parlino i siti italiani di Internet? Beh, facile rispondere a questa domanda: l'italiano, naturalmente! Si, ma quale italiano?"

Carlo Infante, giornalista esperto di nuovi media e consulente culturale, ha pubblicato l’anno scorso Imparare giocando. L'interattività tra teatro e ipermedia (Edizioni Bollati Boringhieri 2000, 213 pagine, £30.000) in cui si analizzano le nuove forme di creatività multimediale in ambiente educativo. Da alcuni mesi Infante è consulente del progetto Scrittura mutante che definisce come "un osservatorio permanente on-line  e una serie di incontri con gli studenti delle scuole medie superiori nella Biblioteca Multimediale di Settimo Torinese".

In un breve colloquio ci ha raccontato il significato della scrittura in mutamento: "In una società in cui la comunicazione è sempre più pervasiva e di conseguenza sempre più importante, la scrittura non riguarda soltanto i professionisti, poeti, scrittori, giornalisti, ma un po’ tutti e in particolar modo i giovani che attraverso modalità, forse un po’ barbare, come le chat e gli SMS toccano e mutano la scrittura".

Un consiglio a tutti gli appasionati della lingua italiana: ogni settimana è possibile ricevere la newsletter VIBRESSE, curata da Giulio Mozzi per Scritture creative riunite. È necessario inviare una e-mail a scritturecreative@libero.it  Vibresse è diffuso unicamente via posta elettronica, è gratuito e aperto alla collaborazione dei suoi lettori. Articoli, segnalazioni di siti e d’iniziative formative nell'ambito della lettura e della scrittura, notizie di concorsi e convegni, e tanti link che integreranno l’itinerario virtuale dei lettori di Caffè Europa.

Il sito da inserire nel proprio archivio rimane però MdS di Luisa Carrada, copywriter ed editor in una grande azienda high-tech, che ha fatto della sua ricerca sul web writing un lavoro (vedi anche intervista collegata). Nel Mestiere di scrivere, il primo sito italiano dedicato alla scrittura professionale, trovate tutto il sapere della sua autrice a cui potete scrivere per avere consigli specifici o magari per commentare i suoi articoli, sicuri che riceverete una risposta e addirittura essere "messi in Rete". Le ho chiesto di spiegarmi MdS nelle poche righe di una e-mail, prendendo come riferimento il suo articolo 10 consigli per fare interviste per e-mail, e il risultato è quanto segue.

Come è nata l'idea di un sito personale sulla scrittura: o meglio perché divulgare il suo sapere online?


"L'idea di fare un sito è nata un po' per gioco, un po' per sfida e un po' per vincere la mia solitudine professionale. Dopo aver tanto letto sul Web e la scrittura, volevo provare a fare qualcosa in prima persona, magari un piccolo laboratorio personale in cui sperimentare ed esprimermi liberamente, senza le costrizioni e i vincoli che ogni azienda pone ai suoi editor. Volevo inoltre entrare in contatto con altre persone che fanno il mio stesso lavoro e scambiare esperienze con loro.

"Quanto a divulgare il mio 'sapere', forse 'sapere' è una parola un po' grossa: sul sito racconto e condivido esperienze molto quotidiane e metto a disposizione consigli pratici ricavati dall'affrontare ogni giorno problemi concreti, a volte anche decisamente terra terra. Spesso mi contraddico e nel tempo cambio idea, anche in seguito a discussioni e scambi di idee telematici con i lettori del sito. Ma il bello del Web, in fondo, è proprio questo: poter sperimentare e cambiare opinione in un campo nuovo e grazie a un medium che ci offre mille possibilità in più rispetto all'editoria tradizionale".

Il suo sito è molto chiaro, addirittura semplice, sia graficamente che per i testi inseriti. Qual è il suo obbiettivo? Chi pensa sia il lettore ideale di MdS?

"La semplicità è obbligata: come grafica e webmaster sono una frana e non so fare quasi niente, quindi quella bella funzionalità che molti ammirano e che ora è diventata tanto di moda paradossalmente è solo il risultato della mia imperizia. Però sono stata molto attenta alla coerenza della navigazione, e questo è importante. La chiarezza dello stile è invece una scelta ben precisa, anche se dettata più da fattori istintivi ed emotivi che da studi sull'usabilità (quelli li ho letti dopo e devo dire che mi hanno molto confortata rispetto alle mie scelte). Semplicemente, ho voluto fare un sito che a me sarebbe piaciuto trovare in Rete e così sono andata avanti. Adesso invece i tanti feedback dei lettori mi aiutano molto a capire cosa funziona e cosa no".

I siti stranieri:

In inglese
Jacob Nielsen, definito dal New York Times "the guru of web page usability", ha redatto una guida Writing for the Web  nel sito della Sun e cura Alertbox   con articoli puntuali, ogni quindici giorni.

Content Exchange , curato da Amy Gahran. È un sito di e per i professionisti del Web content: editor, grafici, designer.

Editwork
pone le domande What makes Web content work?
How do I make content work?

Writing for the Web by Zeldman   Più puntate realizzate sul sito americano A List Apart.

Hot Text - Web Writing That Works . Il volume (più di 600 pagine) Hot Text, interamente dedicato ai contenuti e alla scrittura per il Web, scaricabile in formato .pdf

In francese

Redaction.be : sito belga chiaro e documentatissimo.

PRAKTICA ( pour le web) il portale francese dei Web designers, offre un piccolo dossier sul tema della scrittura in Rete.

La Mine , società francese di e-content, mette in Rete gratuitamente il Libretto bianco sulla scrittura en ligne.

 

Articoli collegati:
Scrivere per il Web
La musa inquietante
Una prosa leggera

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo