CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



L'erotomane della porta accanto


Alessandro Anello

 

Articoli collegati
L'erotomane della porta accanto
Perchè il porno esce dal ghetto

Se improvvisamente, in una fredda mattina d’inverno o in un’afosa sera d’estate, si dimenticassero di noi il Viagra, i cerotti per il potenziamento sessuale, Rocco Siffredi, i film di Joe D’Amato, i lucidi flash di Gola Profonda, Eva Henger, i parcheggi per scambisti, i sexy shop, le hot line e le riviste hard in edicola, state sicuri che al nostro fianco, pronta a non abbandonarci mai, troveremmo sempre la Grande Mamma virtuale: la Rete e i suoi mille arcipelaghi porno.

Sono ormai storia le immagini di Pamela Anderson e del marito Tommy Lee, batterista dei Motley Crue, impegnati in effusioni tipiche - o presunte tali - da prima notte di nozze. C’è chi filma Londra, Parigi, le Hawaii e chi le proprie attività fisico-sentimental-erotiche: questione di gusti…Resta il fatto che quel video, tuttora scaricabile, ovviamente a pagamento, da vari siti, ha fatto sì che il nome della procace ex-bagnina di Bay Watch sia divenuto una delle parole più cercate dai navigatori del Web.

Ma la pazienza degli assetati di immagini hard non ha mai fine, così cercando cercando si può arrivare a uno dei siti forse più interessanti, per chi ama considerarsi un sano voyeur: andando sul motore di ricerca yahoo.com e digitando la parola ultrapasswords, oppure scrivendo l’indirizzo www.insanepasses.com, abbiamo la possibilità di entrare nelle sale principali, le più belle del palazzo Nettiano, in tema di porno. Infatti, grazie a un gruppo di simpatici e generosi benefattori, gli hacker, le suddette parole magiche danno accesso a una serie di siti porno come appartenenti alla categoria dei membri (nessuna malizia per carità!) senza doverci accontentare, come spesso accade, della sezione prewiev o di quella dei guest, il che significa foto censurate o velate (si intende che solo dopo essersi abbonati a pagamento al sito, si può vedere molto ma molto di più).

Digitando le password che qualcuno ha faticato a trovare per noi, entriamo nell'universo dell’esplicito, nel porno come mamma l’ha fatto…anzi come mamma le ha fatte e fatti! Un inconveniente che possiamo incontrare è che spesso i gestori dei siti, accorgendosi di tal problema (per loro), si affrettano a modificare le password, per cui ogni tanto, nonostante si clicchi sulle chiavi d’accesso, il risultato è quello di essere ospitati come semplici visitatori, con totale insoddisfazione del povero navigante. Però ritentate, perché la perseveranza viene premiata nel tempo!

Tutti o nessuno è un po’ il motto che regna nel mondo dell’hard. Bisogna soddisfare tutti, almeno a livello visivo…Dunque ogni categoria è coperta e ogni variazione sul tema del sesso esplicito è presente: una sorta di gelateria con 1000 gusti - fragola, pistacchio, cioccolato, big tits, anal, nocciola, fetish, cocco, transex…Insomma bisogna decidere solo qual è il sapore che preferiamo, e in ogni modo niente ci vieta di mangiare tre o più gusti insieme. Qui non si rischiano mal di pancia, al più bollette telefoniche vertiginose e indigestioni mentali di foto osé.

porn.jpg (15800 byte)

E’ forse il caso di precisare, per chi ancora non se ne fosse accorto (probabilmente solo gli irriducibili romanticoni legati al periodo de "al mio tempo vedere una parte di caviglia era già tanto..."), che questo "schifo" è una vera e propria industria in continuo movimento ed espansione. Quando incontriamo inviti a cliccare sulle foto di casalinghe in calore tra i fornelli, o immagini amatoriali al 100% o play-by-play delle passioni della Noemi della situazione, possiamo stare sicuri che dietro tutto ciò (vero o no?) c’è una precisa strategia, un piano, un percorso che questi siti e i loro gestori seguono con grande attenzione.

Non è un gioco, almeno per loro, ma un'attività che alla fine del mese deve rendere in termini economici. Un sito hard in Italia può arrivare a guadagnare più di 10 milioni al mese, da suddividersi tra le varie parti in causa.

Restando sempre in ambito di Rete, il porno non è presente solo lungo le strade dei browser: attraverso un programma estremamente diffuso come mIRC, ad esempio, si può entrare in siti come sesso, sesso2, trans_it, gayitalia, bisex, e qui incontrare persone che condividono gli stessi interessi. Bisogna però anche precisare che non si tratta necessariamente di un ritrovo di indemoniati: c'è chi cerca di fissare un incontro per il giorno dopo alla tale via, chi vuole fare del sesso virtuale, e anche chi semplicemente ti chiede "come va?"

Si sa ormai che Internet è una miniera di immagini, filmati e altro legato al mondo del sesso e del porno. L’elenco dei siti si potrebbe aprire con uno dei più casti: www.xxx-nude.com, dove ad ogni numero è abbinata una ragazza. Selezionando la cifra corrispondente a quella che ci sta più simpatica ci vengono offerte foto diverse della fanciulla - potremmo definirla un’interessante variazione sul tema del lotto. Lo sfondo del sito è l’unico problema: dopo un po’ può dar il mal di testa, ma il problema è facilmente risolvibile, basta spostare lo sguardo altrove…

www.ericaspad.nu è il sito amateur di una ragazza molto carina dei Paesi Bassi con foto e raccontini sexy. Un po’ meno casto.

Arrivano poi le asiatiche con www.18asianslut.com Sempre meno casto…

Il sito www.ebonybabes.com presenta donne nere in azione, spesso accompagnate da uomini di colore. L’esplicito regna sovrano.

Per gli amanti del fetish abbiamo www.wickedbitches.com: ragazze in corpetti di pelle nera, tenute sadomaso ma soprattutto catene, manette. Smorfie di dolore miste a piacere contraddistinguono le immagini. La castità ormai ci ha definitivamente lasciato.

www.lovecrimes.com, più che per le lesbiche, è un sito per gli amanti delle lesbiche. Infatti le foto hardcore qui presenti sono sempre realizzate con un’ottica tesa alla soddisfazione dei gusti maschili. www.gayphotography.com è un sito dove baldi maschietti si scambiano momenti di intensa sessualità.

L’elenco potrebbe continuare per ore e ore, quello qui presente descrive una piccola parte dei siti che il sottoscritto ha visitato, per fini puramente scientifici e di informazione generale, sia chiaro, entrando direttamente nel sezione degli iscritti, i famosi member per intenderci. Preciso questo, perché non vorrei che, recandovi direttamente ai siti senza sfruttare le preziose password, rimaneste delusi nel non visualizzare nulla di particolarmente piccante.

Da tenere presente, inoltre, che non è detto che i siti che trovate oggi, siano ancora lì anche domani, poiché vi è un aggiornamento continuo, sia dal punto di vista difensivo (i gestori dei siti hard cambiano spesso le key d’accesso) sia dal punto di vista dell’attacco (si cerca continuamente di smembrare le member area, per trovare password che consentano visioni migliori).

Insomma, scandalizzati, permissivi, tolleranti, accusatori…quale che sia la vostra posizione, sappiate che il mondo dell’hard continua e continuerà a farla da padrone del Web e sempre più se ne allargheranno i confini, attraverso la fusione dei vari siti, le sempre più numerose e diverse proposte di materiale hard, la specializzazione in determinati settori del sesso. Piccoli orgasmi virtuali crescono.


Articoli collegati
L'erotomane della porta accanto
Perchè il porno esce dal ghetto

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'

 


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo