CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Libri

Caffe' Europa
Attualita'



"Bobbio Web", un maestro nella rete

Antonio Carioti

 

Il prossimo 18 ottobre Norberto Bobbio compira' novant'anni. Si puo' dire che la sua vita coincida con questo secolo e che la sua vastissima produzione intellettuale sia testimonianza del lungo travaglio di una sinistra passata attraverso infinite traversie e "dure repliche della storia". Nessuno come lui merita il titolo di maestro, nell'attuale panorama della cultura progressista.

Nonostante le sue opere siano lette e diffuse in tutto il mondo, Bobbio resta un personaggio schiettamente torinese. Non si puo' comprendere appieno il senso del suo lavoro se lo si stacca dal contesto della citta' dei Savoia e della Fiat, della "Stampa" e della casa editrice Einaudi, dell'"Ordine Nuovo" gramsciano e della "Rivoluzione Liberale" gobettiana. Proprio al Centro studi Piero Gobetti il filosofo ha recentemente conferito tutta la sua biblioteca professionale, che comprende oltre 30 mila titoli fra volumi, opuscoli, riviste. E lo stesso Centro Gobetti ha deciso di raccogliere e classificare gli scritti e gli interventi del maestro, portando inoltre su Internet, all'indirizzo www.erasmo.it/bobbio, l'intera bibliografia bobbiana. L'iniziativa verra' presentata oggi, 15 maggio, nell'ambito del salone del libro di Torino, con la partecipazione di studiosi italiani e stranieri.

bobbioweb.jpg (8800 byte)

"Il nostro intento" spiega il professor Marco Revelli, che ha curato l'organizzazione del sito, "e' offrire l'accesso completo all'opera di Bobbio e predisporre un motore di ricerca per consultarne tutti i titoli, che sono oltre tremila. Finora e' disponibile on line la prima tranche della bibliografia, riguardante il periodo 1934-1969, ma contiamo di ultimare il lavoro al piu' presto possibile".

Ma come orientarsi nel sito? "Si possono compiere ricerche per anno, per soggetto, per genere, per titolo, per lingua. Di ciascuno scritto abbiamo ricostruito la relativa vicenda editoriale, quindi le diverse riedizioni e ristampe. Inoltre si possono leggere in rete e scaricare sul proprio computer numerosi testi bobbiani: tutti gli articoli apparsi su quotidiani e riviste, le recensioni e cosi' via. Diverso naturalmente e' il discorso per quanto concerne i libri, vincolati dalle norme sul diritto d'autore".

Tuttavia molti importanti volumi di Bobbio, come "Politica e cultura" e "Quale socialismo?", sono proprio raccolte di interventi usciti precedentemente su periodici e pubblicazioni scientifiche. "Sara' possibile ripercorrere la vicenda autonoma di ognuno dei saggi confluiti in quei libri" puntualizza Revelli "e consultarli nella loro versione originale".

Un dato forse non sufficientemente conosciuto e' la notevole fortuna di Bobbio fuori dai confini dell'Italia. Ben tre relazioni all'incontro di sabato prossimo verteranno sull'argomento. Otto Kallschauer parlera' del recepimento dell'opera bobbiana nell'Europa continentale, Allan Cameron si occupera' del mondo anglosassone, Alberto Filippi dell'ambiente spagnolo e latinoamericano.

"Dalla rassegna sistematica che abbiamo preparato" aggiunge Revelli "emerge l'ampiezza dell'interesse suscitato all'estero dagli scritti di Bobbio. I suoi saggi sono stati pubblicati in 19 lingue e recensiti un po' dovunque, anche oltre l'ambito europeo e occidentale. Sono uscite traduzioni in giapponese, in arabo, in albanese, in serbo-croato, in polacco".

E' un patrimonio talmente esteso e articolato che si fa fatica a padroneggiarlo. Al dibattito del 15 maggio i relatori esploreranno solo alcuni dei possibili percorsi in questo autentico labirinto. Michelangelo Bovero interverra' sugli scritti politici; Luigi Bonanate sui testi, fin troppo attuali, riguardanti i problemi della pace e della guerra; Riccardo Giustini si soffermera' sui saggi giuridici. Ma c'e' molto altro. "L'indice per argomenti e' sterminato" osserva Revelli "e anche volendo ricomporre gli studi di Bobbio per grandi aggregazioni disciplinari, l'elenco sarebbe molto lungo".

L'unico filo conduttore possibile, forse, e' costituito dal binomio giustizia e liberta': il richiamo alla necessita' di coniugare garanzie individuali ed equita' sociale, accompagnato dalla consapevolezza di quanto una simile operazione sia delicata e difficile. Sempre molto apprezzato dai lettori attenti alle grandi questioni del nostro tempo, il pensiero di Bobbio ha attirato di recente anche l'interesse del grande pubblico, soprattutto attraverso il best-seller "Destra e sinistra". A chi vuole approfondire, ora il sito Web dedicato all'opera del filosofo fornisce una bussola preziosa.

 

Link

Il sito di Norberto Bobbio

 

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui


Archivio libri

 


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo