CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Cinema

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/Baciccio un anno dopo



Articoli collegati:
Segnalazione/Baciccio un anno dopo
Le ragioni di una mostra



Riceviamo e pubblichiamo:

Ad un anno dal grande successo di critica e di pubblico riscosso dalla prima mostra monografica su Giovan Battista Gaulli detto “Il Baciccio” (1639 - 1709) tenutasi nello splendido Palazzo Chigi di Ariccia tra il dicembre 1999 ed il marzo 2000, il Comune di Ariccia presenta la mostra “Baciccio un anno dopo - La Collezione Chigi, restauri e nuove scoperte. Omaggio a Beatrice Canestro Chiovenda”.


L’esposizione, curata da Maurizio Fagiolo dell’Arco e Francesco Petrucci, vuole proporre all’attenzione del pubblico e degli studiosi ulteriori opere inedite, nuove acquisizioni critiche emerse proprio a seguito della rassegna di un anno fa dopo il confronto dei tanti dipinti esposti e la revisione di alcuni giudizi espressi nel catalogo.

La mostra “Baciccio un anno dopo - La Collezione Chigi, restauri e nuove scoperte. Omaggio a Beatrice Canestro Chiovenda” celebra tre eventi: il restauro della pala della chiesa di Sant’Agostino ad Ascoli Piceno, la presentazione di quadri inediti riscoperti nei diversi campi della pittura del Baciccio, l’omaggio a Beatrice Canestro Chiovenda, uno dei più grandi studiosi del Baciccio che ha raggiunto un secolo di vita. L’obiettivo è proporre un ulteriore sguardo storico-critico sull’opera del pittore genovese che volle essere romano prima sotto l’ala del Bernini e poi da caposcuola.


LA MOSTRA

Il restauro de La Morte di San Francesco Saverio
La pala della chiesa di Sant’Agostino ad Ascoli Piceno, totalmente finanziato dal Comune di Ariccia, è uno dei capolavori del Baciccio già presentato alla mostra precedente ingiallito e poco leggibile non avendo mai subito alcun intervento. L’eccezionale restauro ha fatto emergere risultati sorprendenti ed inattesi. La pulitura eseguita da Livio Jacuitti ha restituito il dipinto alle altissime qualità pittoriche originarie, rivelando levigatezza di materia, luminosità e delicatezza di toni che ne fanno un’opera di spirito settecentesco. Il restauro diventa così quasi un modo per riscrivere un capitolo di storia dell’arte.

QUADRI INEDITI

Il Ritratto. E’ l’attività ritrattistica a rendere famoso il Baciccio. Lo stesso Gian Lorenzo Bernini apprezzava la capacità dell’artista di trasformare in pittura i propri busti scolpiti. In mostra si propone un nuovo autoritratto riscoperto nel Palazzo Reale di Genova, di tono apertamente berniniano. Viene presentato un nuovo ritratto del Bernini, disegnato dal Gaulli, ritrovato nelle raccolte del Palazzo Rosso di Genova. Tra i ritratti di cardinali si potrà ammirare quello inedito del cardinal Giovan Francesco Negrone, prima committente poi acerrimo nemico del Gaulli, con il quale, forse per dissidi di natura economica, l’artista ebbe un tormentato rapporto di lavoro.

Quadri da cavalletto. E’ eccezionalmente esposto un Gesù Bambino proveniente dai depositi del Palazzo Rosso di Genova. Il recente restauro consente di restituire l’opera all’attività giovanile del Baciccio. Si può osservare anche un inedito Noli me tangere appartenuto sempre al cardinal Negrone.

Modelli e bozzetti.
La mostra propone una memoria della pala di Santa Maria del Carmine di Fermo, raffigurante l’Adorazione dei pastori.


IL CATALOGO

Nel catalogo, edito da Skira, il testo introduttivo di Maurizio Fagiolo dell’Arco e Francesco Petrucci esamina i dipinti esposti nella mostra precedente aggiungendo nuovi dati di carattere filologico e critico. Le schede delle nuove opere sono redatte, oltre che dai curatori, da Piero Boccardo, Luca Leoncini, Vittorio Sgarbi e Simonetta Prosperi Valenti Rodinò.

Sede: Palazzo Chigi in Ariccia - P.zza di Corte, 14 - 00040 Ariccia (Roma)
Date': 25 marzo - 27 maggio 2001
Orario: 10.00-19.00, chiuso il lunedì; orario della biglietteria 9.30-18.30
Costo del biglietto: L. 12.000 intero - L. 8.000 ridotto. Visite guidate su prenotazione
Segreteria Organizzativa: Franco Di Felice, tel. 06/9330053; fax 06/9330988 palazzochigi@pcg.it


Articoli collegati:
Segnalazione/Baciccio un anno dopo
Le ragioni di una mostra



Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo