CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



L'arte di Danilo Donati






Articoli collegati:
L'arte di Danilo Donati
Il ricordo di Roberto Benigni


Riceviamo e pubblichiamo:

Cinquant'anni di cinema italiano vissuti da protagonista, con vitalità sorprendente, accanto ad alcuni fra i grandi del nostro cinema. Un talento, un artista a tutto tondo che, "dietro le quinte" e lontano dalle luci della ribalta è riuscito magistralmente a dare consistenza e concretezza ad idee e sogni di autori come Benigni, Fellini, Pasolini, Zeffirelli. Con questi e per questi grandi del cinema italiano e non solo ha lavorato Danilo Donati, scenografo e costumista, ma anche scrittore e pittore, e soprattutto grande artista artigiano il cui genio ha contribuito a creare capolavori cinematografici indimenticabili, partendo da La Grande Guerra di Monicelli (1959) a Pinocchio di Benigni (2002), suo ultimo lavoro, passando per una filmografia ricchissima, che vanta titoli come Il Vangelo secondo Matteo (1964), Edipo Re (1967), Il Decameron (1970), I racconti di Canterbury (1971), Il fiore delle mille e una notte (1974) di Pier Paolo Pasolini; La bisbetica domata (1967), Romeo e Giulietta (1968), Fratello sole e sorella luna (1972) di Franco Zeffirelli; Satyricon (1969), Roma (1972), Amarcord (1974), Il Casanova di Federico Fellini (1976), Ginger e Fred di Federico Fellini (1986); La vita è bella di Roberto Benigni (1997) e tanti altri.


A Danilo Donati, ai suoi tesori senza tempo, al suo lavoro con il quale ha saputo dare forma e colore ai nostri sogni, è dedicata la mostra "L'arte di Danilo Donati. Scene e costumi per Benigni, Fellini, Pasolini, Zeffirelli" che viene ospitata dal 16 novembre al 20 dicembre 2002 nella prestigiosa cornice del Complesso del Vittoriano.

La mostra voluta dal Comune di Roma, nasce da un Comitato Scientifico composto da Walter Veltroni, Roberto Benigni, Franco Zeffirelli e Gianni Borgna ed è curata da Vincenzo Mollica e Alessandro Nicosia. Hanno reso possibile la realizzazione della manifestazione la Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Cinecittà Holding; Medusa Film SpA; Banca Nazionale del Lavoro; Federazione Italiana Tabaccai.

La mostra ripercorre, in tre grandi sezioni tematiche la vita di Danilo Donati attraverso fotografie, lettere, quaderni, l'arte di Danilo Donati nella quale è possibile ammirare quadri dello stesso Donati mai esposti prima che ci raccontano il mondo immaginario pieno di colore e fantasia di un uomo straordinario e di un sensibile artista e il suo rapporto con il cinema attraverso i contributi a registi come Fellini, Pasolini, Zeffirelli.


Nei 600 mq di esposizione saranno esposti costumi originali dei film entrati a far parte della storia del cinema italiano (Decamerone, Il fiore delle mille e una notte, e I racconti di Canterbury di Pasolini; Casanova, Satyricon e Intervista di Fellini; La bisbetica domata, Romeo e Giulietta e Fratello sole e sorella luna di Zeffirelli; Pinocchio di Benigni), meravigliosi bozzetti preparatori, fotografie di scena e fotografie che lo ritraggono insieme ai maggiori registi italiani. La sezione centrale sarà poi dedicata a scenografie e costumi ideati e realizzati per il film Pinocchio di Roberto Benigni, ultima fatica di Danilo Donati.

Vincitore di due premi Oscar (Casanova di Fellini, per cui firmò scene, costumi e arredamento, e Romeo e Giulietta di Zeffirelli, per il quale fu ideatore dei costumi) e di numerosi altri riconoscimenti europei e italiani, Danilo Donati, pur essendo schivo e riservato, fu in realtà estremamente generoso nel suo dedicarsi al cinema e al teatro. La mostra ci permette di sbirciare nel suo mondo e di far conoscere questo artista non solo agli addetti ai lavori ma anche al grande pubblico.

Comitato scientifico:
Elda Ferri
Paola Soprano
Stefania Caprioli
Maurizio Sabatini
Raffaella Fioretta
Giovanna Pugliese
Bruno Lenzi


"L'arte di Danilo Donati.
Scene e costumi per Benigni, Fellini, Pasolini, Zeffirelli" Roma, Complesso del Vittoriano
sabato 16 novembre 2002 - venerdì 20 dicembre 2002
Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 -19.30; venerdì e sabato 9.30 - 23.30; domenica 9.30 - 20.30
INGRESSO GRATUITO
Per informazioni: tel. 06/6780664

 

Articoli collegati:
L'arte di Danilo Donati
Il ricordo di Roberto Benigni

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo