CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffč Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



I nove caduti italiani dell'informazione



a cura di Ettore Colombo



Articoli collegati:
Un free-lance che stava lą davanti per noi

Pronti a tutto pur di vendere l'orrore

I nove caduti italiani dell'informazione


Con la morte di Raffaelele Ciriello e di Maria Grazia Cutuli, tra loro amici forse proprio perché ricchi di un’umanitą e di un coraggio raro tra i giornalisti, sale a nove il numero dei giornalisti e teleoperatori italiani caduti negli ultimi anni mentre svolgevano il loro lavoro in zone di guerra o di guerriglia.

Eccone un sommario e incompleto elenco.

19 MAG 1987 - MOZAMBICO:
Muore il giornalista Almerigo Grilz (34 anni), ucciso da un proiettile alla testa mentre sta filmando un attacco dei guerriglieri della Renamo contro postazioni governative nei pressi della cittą di Caia, nella provincia di Sofala. Grilz, triestino, lavorava per l'agenzia "Albatros", un' agenzia specializzata in reportage di guerra.
28 GEN 1994 - BOSNIA:
A Mostar, perdono la vita tre inviati della Rai di Trieste, il giornalista Marco Luchetta (41 anni), e gli operatori Alessandro Ota (37 anni) e Dario D'Angelo (41 anni). I tre dovevano realizzare un servizio sui bambini ricoverati nel locale ospedale, quando una granata, proveniente dalle linee croato-bosniache, li colpisce mentre tentano di riprendere un bambino che giocava in strada nonostante il bombardamento.
20 MAR 1994 - SOMALIA:
A Mogadiscio vengono uccisi la giornalista della Rai Ilaria Alpi (32 anni) del Tg3 e l'operatore triestino Miran Hrovatin (45 anni). Un gruppo di somali a bordo di una Land Rover costringe l'auto su cui viaggiano i due a fermarsi e fanno fuoco contro i giornalisti. Un proiettile colpisce alla tempia Ilaria Alpi, una raffica raggiunge Hrovatin. I due giornalisti, secondo una recente sentenza, erano venuti a conoscenza di fatti connessi con traffici illeciti, ma i genitori di Ilaria aspettano ancora che tutta la veritą e le responsabilitą dei governi e dei servizi segreti italiani emergano.
9 FEB 1995 - SOMALIA:
Sempre a Mogadiscio, il convoglio sul quale viaggiano la giornalista Carmen Lasorella e l'operatore del Tg2 Marcello Palmisano (55 anni) resta coinvolto nella sparatoria fra la scorta ed un gruppo armato. Secondo una ricostruzione, nella sparatoria Palmisano resta colpito mentre l'auto con a bordo i giornalisti prende fuoco. Lasorella anche se leggermente ferita riesce ad abbandonarla, mentre il corpo di Palmisano fu trovato semi carbonizzato.
16 OTT 2000 - GEORGIA:
Vicino a Tbilisi, viene trovato morto con il torace sfondato il giornalista Antonio Russo (40 anni), inviato di Radio radicale. Russo, che fu l'ultimo giornalista occidentale a documentare la pulizia etnica a Pristina (Kosovo), si trovava nel Caucaso da luglio per seguire la guerra in Cecenia. L’omicidio di Antonio Russo presenta ancora oggi, a inchiesta aperta, molti lati torbidi e oscuri.
I PRECEDENTI (1991-2001) NEL MONDO.
Dall'inizio del 2001, secondo Reporters sans frontieres, sono stati 22 i giornalisti uccisi e 95 quelli finiti in carcere. Questi gli episodi pił gravi dalla guerra nel Golfo (1991) in poi.
- 31 MAG 1991 - IRAQ: vengono ritrovati i corpi di due giornalisti della Bbc, Nick della Casa e Charles Maxwell, entrati due mesi prima per girare un documentario sulla rivolta curda.
- 28 GIU 1991 - SLOVENIA: a Lubiana, due giornalisti austriaci Norbert Werner e Nikola Vogel sono uccisi da un missile che colpisce la loro auto.
- 20 SET 1991 - CROAZIA: a Petrinja, sono uccisi da una mina il giornalista francese Pierre Blanchet del 'Nouvel Observateur' e Damien Ruedin della radio svizzera.
- 12 LUG 1993 - SOMALIA: a Mogadiscio, le milizie del generale Aidid uccidono tre fotografi - Dan Eldon e Hoss Maina dell' agenzia Reuters e Hansi Kraus dell'Ap - e un operatore della Reuters Television, Anthony Macharia.
- 28 GEN 1994 - BOSNIA: a Mostar, le milizie croato-bosniache colpiscono una troupe della Rai uccidendo il giornalista Marco Luchetta e gli operatori Alessandro Ota e Dario D'Angelo.
- 20 MAR 1994 - SOMALIA: a Mogadiscio, in un agguato sono uccisi la giornalista della Rai Ilaria Alpi e l'operatore televisivo, Miran Hrovatin.
- 1 MAG 1994 - BOSNIA: a Mostar, l'esplosione di una mina uccide due giornalisti Usa Brian Brinton, dell'agenzia Magnolia, e Francis Tomasic, della rivista 'Spin'.
- 13 GIU 1999 - KOSOVO: a Dulje, sono uccisi da cecchini il giornalista italiano di lingua tedesca Gabriel Gruener e il giornalista tedesco Volker Kraemer, entrambi del settimanale tedesco 'Stern'.

Articoli collegati:
Un free-lance che stava lą davanti per noi

Pronti a tutto pur di vendere l'orrore

I nove caduti italiani dell'informazione

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo