CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualità

Caffe' Europa
Attualita'



I lettori scrivono

 

Da: Email di Antonio Vecchio <vecchioantonio@libero.it
A: <caffeeuropa@caffeeuropa.it
Data: Domenica, 20 maggio 2001 9:30
Oggetto: Il contratto del berlusca

Il punto 1 del "contratto" tra Berlusconi e gli Italiani, che riguarda l'azzeramento della tassa di successione, dovrebbe già fare aprire gli occhi ai cittadini che l'hanno votato.

Tre osservazioni:
A) non è un po' sospetto che davanti a tanti problemi urgenti (immigrazione clandestina, criminalità, disoccupazione ecc.) il primo punto affrontato sia così "minimalista"?
B) la legge sulla tassa di successione esiste già ed è stata approvata dal centro-sinistra. Sono esenti dalla tassa i beni immobili che superano il valore di 350 milioni (sappiamo che il valore dichiarato sul rogito notarile è all'incirca metà del valore effettivo) e fino a un miliardo in caso di figli minori e/o handicappati. Quindi della "prima" legge Berlusconi verranno a beneficiare cittadini con proprietà perlomeno superiori al mezzo miliardo di valore, non certo dei poveracci...
C) messo di fronte al conflitto di interessi (impegno che dovrà mantenere nei primi cento giorni del suo governo) il Cavaliere sarà di fronte a un bivio: o il blind trust, terreno molto spinoso, o la cessione dei suoi beni. A chi li cederà?
Ma a suo figlio Piersilvio, senza spendere una lira di tasse, grazie alla nuova legge!!!!

Cordialmente, c.l'i.d.m.
Antonio

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'

 


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier |Reset Online |Libri |Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media |Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo