CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Nuovi Media

Caffe' Europa
Attualita'



Viaggio nel sito di Amazon

Massimo Cerofolini

 

Articoli collegati
L'evangelista dell'e-commerce
Viaggio nel supermercato virtuale

L'ultima trovata si chiama "Anywhere": è il servizio che consente di ordinare un libro o un qualsiasi prodotto Amazon.com persino camminando per strada, per ora grazie a un programma installato soltanto nei computer palmari Palm VII, ma presto anche con nuovi e più pratici sistemi. Già, perché una delle attenzioni principali della compagnia che domina il commercio elettronico su Internet è aumentare le opportunità di contatto per la clientela. A beneficio dei molti che non hanno un computer, o di chi magari è spesso in viaggio.

ama02.gif (4034 byte)

Del resto, sul sito www.amazon.com, anche l'offerta si è mano a mano allargata. Ora l'azienda non è soltanto la più grossa libreria mondiale, con oltre quattro milioni e 700 mila titoli tra libri, cd e video, da ordinare sul Web, ma offre anche "la più grande selezione di prodotti di tutta la Terra": a portata di mouse si possono trovare articoli di ogni tipo, dai giocattoli ai medicinali, dall'elettronica agli articoli sportivi. C'è anche la possibilità di partecipare alle aste dove si vende di tutto: dal frullatore usato all'oggetto d'antiquariato rarissimo (grazie a un accordo raggiunto con Sotheby's).

Il filo rosso che attraversa ogni pagina del sito è il pallino del suo fondatore Jeff Bezos: personalizzare, coccolare la clientela fino all'ossessione. Un esempio? Ogni cliente può mettere insieme una sua "wish list" la lista dei desideri, cioè l'elenco delle cose che vorrebbe possedere. Magari come regalo di compleanno: e allora a chi vuole fargli il regalo, per sapere come orientarsi, basta aprire la sua casella. Ce ne ha una persino Bezos: chi vuol farlo felice può inviargli "Snow crash", ultima fatica libraria di Neal Stephenson, cinque dollari e 59.

La pagina più battuta del sito è ovviamente quella dei libri, attività con cui Bezos ha cominciato nel 1995: qui, oltre a vendere a prezzi scontati (per esempio, il 50 per cento sui settanta best seller selezionati dal New York Times), si organizzano chat con gli scrittori, premi letterari, esperimenti di scrittura collettiva. Per ogni testo una o più recensioni, oltre al commento (anche negativo) di tutti i lettori che intendano dire la loro.

Da settembre poi è partito zShop, aperto a tutti i negozi della rete sparsi per il mondo, dal piccolo rivenditore di cioccolate al grande ipermercato (prezzo per esporre dieci dollari al mese, più il 4,75 per cento di provvigione sulle vendite). Unica merce esclusa a priori, gli animali vivi. E se poi l'articolo non arriva o è difettoso? Nessun problema: così come per le aste tra i privati, Amazon offre a tutti la sua garanzia. Fino a 250 dollari per acquisto.

ama03.gif (5401 byte)

Altra iniziativa recente è l'acquisto di Alexa, una società di software con un prodotto già affermato sul mercato di Internet: si tratta di un programma scaricabile dalla Rete grazie al quale è possibile ricevere una valutazione dei siti Internet visitati. Sulla banda destra del computer appare infatti una striscia con il punteggio relativo a professionalità, rapidità di esecuzione e numero dei visitatori.

Infine, due parole sulla sicurezza nei pagamenti, che specie per gli europei è la remora maggiore rispetto al commercio online. Amazon lo sa: e su cento addetti ai sistemi tecnologici, dieci si occupano soltanto di sicurezza sulle carte di credito. L'ultimo sistema messo a punto prevede l'invio tramite Internet soltanto delle ultime cinque cifre del proprio codice. La parte restante del numero viene inviata successivamente per telefono o via fax.

 

I NUMERI DI AMAZON

Fatturato netto 3° trimestre 1999: 356 milioni di dollari (piu' 132% rispetto al 3° trimestre 98)

Perdite nette 3° trimestre: 86 milioni dollari (nel 3° trimestre 98 erano 24)

Numero clienti: 13 milioni

Percentuale clienti abituali (che fanno più di un acquisto): 70%

Articoli esclusivi tra libri, cd, giocattoli, elettronica, video: 18 milioni.

 

Articoli collegati
L'evangelista dell'e-commerce
Viaggio nel supermercato virtuale

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Nuovi Media

 


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo