CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Cinema

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/Ciak al femminile



Sara Selva




Si svolgerà dal 26 febbraio al 3 marzo la nona edizione di Sguardi Altrove- Festival Internazionale a Regia Femminile, ospitato nel prestigioso Spazio Oberdan a Milano. Sguardi Altrove, proseguendo il suo percorso di ricerca e promozione delle opere di cineaste provenienti da diversi luoghi e culture del mondo, propone quest'anno una riflessione sulla ricerca dell'identità attraverso una panoramica di titoli di recente produzione che spazia dalla Cina all'Iran, dall'Africa all'Est Europa e una tavola rotonda. Il programma si articola in due sezioni non competitive ma con numerosi titoli in anteprima:

* lungo e cortometraggi realizzati recentemente;
* panoramica sul cinema del metissage al femminile, per riflettere insieme ad esperti del genere sul bisogno da parte di cittadini stranieri di ri-definire la propria identità nel confronto con altre culture.

Apre il festival The Hidden Half, l'ultima opera della regista iraniana Tahmineh Dilani, arrestata con l'accusa "di aver manifestato sostegno a gruppi controrivoluzionari", rischiando anche la pena di morte. Al centro la ridefinizione della propria identità contestata - sospesa tra un passato di militanza filo-maoista e il presente di donna innamorata e sposata a un giudice ignaro del suoi trascorsi.

La serata inaugurale è a ingresso gratuito. Tra gli altri i titoli Hotaru, raffinata opera seconda della regista giapponese Naomi Kawase, che indaga sulle emozioni di due giovani innamorati, entrambi in lutto per la perdita di una persona cara. Alla ricerca di un'identità di coppia. 20 anni di avventure sessual-sentimentali di una donna, scandite dalle hit dai '70 ad oggi, al centro di Strike a light di Giovanna Sonnino, filmaker e documentarista siciliana, girato a New York in digitale. Tra le protagoniste Giovanna Calvino, figlia del grande scrittore Italo Calvino. Primo e intensissimo film sull'omosessualità femminile girato in Cina è Fish and Elephant, opera prima in digitale della regista cinese Li Yu.

Tra i titoli della panoramica sul cinema del metissage, Le jardin parfumé, di Yamina Benguigui, documentario girato in Francia, Algeria e Marocco: donne e uomini di diverse generazioni raccontano l'amore e la sessualità nel mondo islamico; L'appartamento di Francesca Pirani, sullo sfondo di una Roma multietnica, crocevia di incontri tra oriente e occidente; L'autre coté de la mer, della regista Dominique Cabrera (che sarà ospite del Festival) in cui un piccolo industriale algerino che dopo essere tornato in Francia è costretto a rimettersi in discussione e a ritrovare un equilibrio tra due identità e due culture. Della stessa Cabrera sarà inoltre presentato (sezione lungometraggi) in anteprima italiana Le lait de la tendresse humaine, opera dallo sguardo intimista, incentrata sulla dolorosa riappropriazione, da parte della protagonista, del proprio ruolo di donna e di madre.

Il 2 marzo dalle ore 18,15 si svolgerà una tavola rotonda sul tema Culture e identità del cinema al femminile: la sfida del metissage. Interverranno registe (Dominique Cabrera, Francesca Pirani), critici e giornalisti (Piera Detassis, Giuseppe Gariazzo, Alessandra Speciale). A ingresso libero.

Sguardi altrove - IX Festival internazionale regia femminile
Spazio Oberdan - Milano - Viale Vittorio Veneto 2
26 febbraio - 3 marzo 2002
Info: 02/799224 - 347/7806561 - 347/9464485


 Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Cinema



homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo