CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Cinema

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/ Science+fiction a Trieste



Riceviamo e pubblichiamo:



Dal 21 al 28 settembre si terrà a Trieste la nuova edizione di Science + Fiction, il festival della fantascienza ideato e curato da La Cappella Underground: fra gli ospiti la moglie di Stanley Kubrick, Christiane, il comic writer Neil Gaiman, il regista Joe Dante, fra retrospettive, anteprime, cult movie, tavole rotonde tematiche ed expo dedicati alla fantascienza.

2001. Sicuramente non si poteva scegliere anno più simbolico per la nascita di un Festival dedicato alla fantascienza. Diventata una data imprescindibile nell'immaginario popolare grazie al capolavoro di Stanley Kubrick, il settembre 2001 segnerà l'avvio della nuova edizione di Science + Fiction, il Festival della Fantascienza di Trieste che dopo l'incoraggiantissima "edizione zero" dello scorso dicembre, riaprirà i battenti con un programma ricco di contenuti, sezioni, eventi e ospiti di fama internazionale.

Fra il 21 e il 28 settembre al Cinema Excelsior di Trieste, Science + Fiction - festival curato da Massimiliano Spanu, suo direttore artistico, e promosso da La Cappella Underground, glorioso e attivissimo cineclub triestino, con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Azienda Regionale per la Promozione Turistica, Università degli Studi di Trieste - Facoltà di Scienze della Formazione, e di Autorità Portuale di Trieste - proporrà panoramiche cinematografiche a tema e dedicate a grandi protagonisti del genere, una sezione-evento in omaggio a Kubrick che avrà come madrina d'eccezione a Trieste la vedova del maestro, Christiane Kubrick, un convegno scientifico, accanto a tavole rotonde e incontri, esposizioni, videoinstallazioni e produzioni teatrali.

Non solo una manifestazione sulla fantascienza, ma anche un'occasione per abbinare le forme del raccontare ai modi e alle possibilità oggi offerte dalla scienza e dalle tecnologie più innovative, dal fumetto alla computergrafica, dal teatro fantasy alla videoarte. Thirteen Ghosts è il titolo della sezione retrospettiva dell'edizione 2001 dedicata a William Castle e al suo cinema fantastico, in tutto 13 film provenienti dal Werkstatt Kino di Monaco.

Moviegames riunisce invece una ventina di film che trattano il tema del gioco, fra cult, anteprime e preziose riscoperte. Nei dieci giorni della manifestazione il Festival calamiterà a Trieste ospiti di fama internazionale, assieme a Christiane Kubrick, che inaugurerà la sezione Atollo K(ubrick), una ricca sezione "memoriale" di documenti e materiali sull'opera del regista, ci saranno anche la moglie e la figlia di Karel Thole, il noto illustratore delle copertine di Urania, a cui è dedicata un'ampia sezione espositiva.

Direttamente dagli Stati Uniti arriverà al festival triestino anche il regista di Gremlins, Small Soldiers e Matinée, Joe Dante, fra gli ospiti d'eccezione assieme al produttore esecutivo di Steven Spielberg per A.I. - Artificial Intelligence, Jan Harlan - e all'autore del soggetto, Ian Watson, al comic-writer di punta della cosiddetta British invasion anni '80, Neil Gaiman, autore tra le altre cose, di Sandman.

A completare il fitto programma della manifestazione, il convegno scientifico spazio e tavole rotonde tematiche a cui parteciperanno esperti e docenti universitari come Fausto Colombo, Mario Perniola, Giuliana Muscio, Franco La Polla e Piergiorgio Odifreddi, teorici come Gianni Canova, Cosetta Saba, Roberto Nepoti, i critici Roy Menarini, Alberto Pezzotta e Lorenzo Codelli, gli storici Fernaldo Di Giammatteo, Vittorio Curtoni e Teo Mora, i multimediali Antonio Caronia e Mariano Equizzi, il filosofo Marcello Monaldi, gli scienziati come Giuseppe O. Longo.

Per la sezione expo, tre importanti appuntamenti: una personale dedicata a Karel Thole, Tholema, in tutto 150 tavole originali (Palazzo Costanzi, dal 22 settembre al 21 ottobre), l'esposizione dei materiali "fanzinari" Antiche e nuove mappe dall'Inferno e quella dei materiali americani provenienti dalla collezione Riccardo Valla intitolata Pulp (entrambe visitabili negli spazi del Bastione Fiorito al Castello di S. Giusto, dal 22 settembre al 21 ottobre).


Le sezioni di Science+fiction
Trieste, 21 - 30 settembre 2001

13 Ghosts. La sezione retrospettiva è dedicata a William Castle e al suo cinema fantastico. Presenta tredici film provenienti principalmente da Werkstatt Kino, in collaborazione con Olaf Moeller. Responsabile e curatore della retrospettiva è Alberto Farassino, docente di Storia del Cinema presso l'Università di Pavia. I film di William Castle che sono stati selezionati sono: 13 ghosts; I saw what you did; The tingler; Homicidal; Mr. sardonicus; Zotz!; Project-x; The night walker; Straight jacket; Macabre; House on haunted hill; The old dark house; Shanks. Inoltre, a giusto corollario, verranno presentate alcune pellicole dove Castle appare nelle vesti di sceneggiatore, attore, esplicitamente citato come autore di riferimento: Rosemary's Baby (Roman Polanski); Matinee (Joe Dante); Bug (Jeannot Szwarc), Science fiction theatre (Jack Arnold).
Moviegames. La sezione, a cura di Giovanni Mongini, riunisce una ventina di film fra anteprime e imperdibili seconde visioni, che trattano il tema del gioco, dalle recentissime trasposizioni in cinema dei più noti videogame in commercio, ai film dove la fruizione spettatoriale è postmodernamente ed esplicitamente ludica. Fra i film selezionati: Final fantasy: the spirits within (H. Sakaguchi); The most dangerous game (E. Schoedsack, I. Pichel); La decima vittima (E. Petri); I viaggiatori della sera (U. Tognazzi ); 2020 i gladiatori del futuro (J. D'Amato); Rollerball (N. Jewison); Quintet (R. Altman); Tron (S. Lisberger); Supermario bros (A. Jankel, R. Morton); Avalon (M. Oshii); Dungeons and dragons (C. Solomon); Nirvana (G. Salvatores); Small soldiers (J. Dante); Dolls (S. Gordon); I guerrieri dell'anno 2072 (L. Fulci); Il signore degli anelli - materiali (P. Jackson); Existenz (D. Cronenberg), Death race 2000 (P. Bartel), Westworld (M. Crichton).

atollo k(ubrick). In omaggio al genio di Stanley Kubrick, la sezione, che sarà tenuta a battesimo dalla moglie del regista, christiane, prevede la presentazione del progetto cinematografico e televisivo Stanley and us, lavoro di Mauro Di Flaviano, Federico Greco e Stefano Landini (flying padre productions) articolato in un lungometraggio di 58' e in 38 episodi da 15' (per un complessivo di 10 ore e mezza di materiali).

Saranno presenti a Trieste gli autori. inoltre, la proiezione di Stanley Kubrick: A life in pictures, presentato con successo a Berlino e girato in 3 parti di 48' ciascuna, a firma di Jan Harlan, che sarà presente alla proiezione.a precedere, il panel dove parleranno Christiane Kubrick, Emilio D'Alessandro (collaboratore e confidente di Stanley Kubrick per oltre trent'anni), Ian Watson (scrittore e collaboratore per A.I. di S. Spielberg), e Jan Harlan (produttore esecutivo A.I..). sono previste, inoltre, le proiezioni dei classici del fantastico kubrickiano: 2001 odissea nello spazio, Il dottor stranamore, ovvero come ho imparato ad amare la bomba e a non preoccuparmi più, e Arancia meccanica.

Convegno scientifico spazio. Parteciperanno: Piergiorgio Odifreddi (Univ. di Torino, Cornell University), Fernaldo Di Giammatteo (storico del cinema), Antonio Caronia (Virtual, Virus, Alphaville), Gianni Canova (Iulm Milano, Duel), Giampaolo Proni (Polit. di Milano, Univ. di Bologna), Fausto Colombo (Univ. Cattolica di Milano), Emiliano Farinella (delos, C.i.c.a.p. Padova), Alberto Pezzotta (storico e critico cinematografico), Roy Menarini (Univ. di Bologna), Franco La Polla (Univ. di Bologna), Marcello Monaldi (Univ. di Trieste), Cosetta Saba (Univ. di Trieste), Giuseppe O. Longo (Univ. di Trieste), Vittorio Curtoni (scrittore e storico della fantascienza, Urania), Alberto Negri (s.s.a.g.c. Univ. Cattolica di Milano), Roberto Nepoti (Univ. di Trieste), Giuliana Muscio (Univ. Padova, Univ. Palermo), Teo Mora (Univ. di Genova), Massimiliano Spanu (Univ. di Trieste), Mariano Equizzi (regista, Napalm). Moderatore: Leopoldo Pitali (regione fvg).

Expo: Tholema/Pulp /Antiche e nuove mappe dell'inferno.
Per la sezione expo, tre ricchi appuntamenti: la personale tholema dedicata al celebre illustratore (karel thole) delle copertine di Urania (150 tavole originali esposte a palazzo costanzi), l'esposizione dei materiali fanzinari italiani di antiche e nuove mappe dall'inferno (150 tavole), e quella dei materiali americani provenienti dalla collezione Riccardo Valla, intitolata pulp (200 pezzi, tra cui amazing stories, wonder stories, weird tales, ecc. ecc.). Entrambe queste ultime sezioni saranno visitabili al bastione fiorito del castello di San Giusto.

Tavole rotonde e incontri. In occasione della mostra dedicata a Karel Thole, è in programma una tavola rotonda intitolata tholema a cui interverranno Giuseppe Lippi (urania), Gianfranco Viviani (editrice nord) Mariano Equizzi (napalm), Mario Vigiak (quadragono ed.), Elisabeth Thole, Adrienne Thole.

In occasione della mostra dedicata ai quarant'anni di fandom italiano della sf, la tavola rotonda Antiche e nuove mappe dall'inferno, con Vittorio Curtoni (Mondadori), Mauro Gaffo (focus), Piergiorgio Nicolazzini (Piergiorgio nicolazzini literary agency), Carlo Pagetti (Univ. Statale Milano), Silvio Sosio (delos), Ernesto Vegetti (Word science fiction), Riccardo Valla (Mondadori), Giuseppe Lippi (Urania), Vittorio Catani (scrittore, saggista, giornalista), Gianfranco Battisti (Univ. di Trieste).

Incontro. Fra gli ospiti d'eccezione di science + fiction anche Neil Gaiman, probabilmente il più importante comic-writer al mondo. esponente di punta del nuovo fumetto inglese della british invasion anni '80, è l'autore di Sandman.

Napalm è un progetto del videomaker Mariano Equizzi e comprende una video installazione ballardiana intitolata tetralogia degli elementi - un tributo a J.G. Ballard, le proiezioni di new order e ginevra report.

Teatro. Per la prima volta, science + fiction dedica una sezione anche al teatro ispirato dal fantasy presentando il progetto stalkeriana, liberamente tratto dal capolavoro cinematografico di Tarkovskij, una co-produzione la cappella underground e assemblea teatro (Torino), con il patrocinio dell'autorità portuale di Trieste, con gli attori Giorgio Lanza, Giovanni Boni, Lorenzo Acquaviva, Lino Spadaro.

Web www.sfx.it . A cura di Enrico Baravoglia e Fabio Bonetti, il sito garantirà diretta audio e video streaming su Web degli incontri e dei convegni del festival. Al suo interno, così come già accaduto per la passata edizione, troveranno accoglimento il programma della manifestazione, gli abstract dei relatori partecipanti al convegno, i materiali audiovisivi fruibili con tecnologia videostreaming relativi a tutte le situazioni congressuali e convegnistiche della presente e passata edizione, nonché tutta la documentazione storico-iconografica delle edizioni del Festival Internazionale del Film di Fantascienza che hanno avuto luogo a Trieste dal 1963 al 1982.

Le pubblicazioni fresche di stampa verranno presentate durante le giornate del festival. il quaderno della science+fiction zerouno e gli atti di s+f 2000, edito da lindau, torino, 2001.

science + fiction è online all'indirizzo: www.sfx.it 
info: la cappella underground, via economo 12/9 - 34121 trieste
tel +39. 040. 3220551 - e-mail: press@sfx.it 


 

 Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Cinema



homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo