CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Cronache marziane 2 - la saga continua



Stefano Arras



Quella che segue è la seconda parte delle cronache marziane sull'universo scolastico stilate da Stefano Arras, docente di italiano e storia. Queste sue osservazioni nascono dalla sua partecipazione come commissario interno a un esame di maturità presso un istituto tecnico. Se volete leggere la prima parte, cliccate qui .


Terminati gli esami i professori sono stanchi e poco interessati a commentare le statistiche ministeriali dei promossi e dei bocciati. La confezione del pacco finale -dove, come e' noto, poco prima della pubblicazione dei risultati vanno messi i compiti d'esame, la ceralacca, le penne, i registri, le forbici e così via - ha esaurito tutti fino all'ultimo neurone e all'ultimo muscolo del mignolo. I Prof di buon grado si sono calati democraticamente nella pelle di commesse grandi firme. Gia', perche' si firma centinaia di volte un po' tutto: nastri, porte, pacchi, compiti, verbali. I dirigenti scolastici hanno confezionato con vigore ammirevole quest'impresa con mani, spago, colla, timbri, ceralacca e penna.

La chiusura dei pacchi, con il suo rituale giubilare, affascina. Chiude magicamente quasi un mese di formalità e banalità noiose e, per molti, inutili. E' il settimo sigillo della professione docente, benche' i Prof lo ammettano sottovoce, per scaramanzia: ricordate la fine del film di Bergman? Incorona l'immaginario scolastico, ma blocca un'intera mattinata se il dirigente esige di essere presente all'atto.

E allora l'aura cade e si vedono Prof sbattuti da un'aula all'altra, sbuffare piu' di Ronzinante. Altro che mulini a vento, qui le chiacchiere gonfierebbero le vele delle navi: ''C'e' tutto nel pacco, vediamo ...mmmhh, dove sono i verbali rilegati?'', ''Perche', vanno rilegati?''. ''Ahi! Ahi! Avete messo le fotocopie delle tracce d'esame invece che gli originali nella busta!'', ''Dove sono le dichiarazioni dei professori che non hanno impartito lezioni private...'', ''E i tabelloni in duplice copia?'', ''Non avete compilato il verbale verde?'', ''Tre copie, tre copie ...'', ''E le firme, ci sono tutte?''.

Quanti bachi informatici si scoprono all'improvviso! Il computer, dopo avere ingoiato e sputato almeno 15 o 17 verbali, pretende che vengano compilate a mano -c'e' proprio una schermata del programma ministeriale che lo pretende!- due copie del registro azzurro con tutti i dati dei candidati e i risultati d'esame, due libri da scrivere! Figuriamoci quando ci sara' la firma digitale. Si aggiungera' alle centinaia di firme segnate a mano e alle quali si e fatto cenno.

La scuola oggi: una pletora di Prof, prigionieri dell'Ottocento scolastico del Terzo Millennio. Se un medico del secolo dei lumi non troverebbe il suo posto in una moderna sala operatoria, perché non saprebbe cosa fare, un insegnante suo contemporaneo potrebbe riprendere la lezione da dove un insegnante di oggi l'ha terminata. In Cronache marziane'Bradbury racconta la fine dello storico incontro tra terrestri e abitanti del pianeta rosso: lo psichiatra marziano li uccide tutti, ma non crede ai suoi occhi: ''Proprio un'allucinazione possente! Persiste anche simulando la morte!''. Oggi a scuola molti si chiedono chi simuli e chi no.




Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo