CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Libri

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/Lavoro nero in redazione



Riceviamo e pubblichiamo:



Libro bianco sul lavoro nero - Storie di violazioni e soprusi nel
mondo dell'informazione.

A cura della Federazione Nazionale Stampa Italiana
Con i contributi di: Lucia Annunziata, Oliviero Beha, Giorgio Bocca, Sandro Curzi, Massimo Fini, Milena Gabanelli, Paolo Guzzanti, Giovanni Valentini, Bruno Vespa.
Numero di pagine: 192
Prezzo: £ 22.000 (?11,36)


La categoria "portavoce" degli sfruttati e dei lavoratori in nero? I giornalisti, di nome e di fatto.

Il settore si è aperto, infatti, a gravi forme di sfruttamento e di soprusi. E i collaboratori, ossatura di tante iniziative editoriali, sono pagati poche migliaia di lire ad articolo: 7.500 lire a "pezzo" elargite da editori del "profondo Sud", così come da quelli del ricco nord-est. Centinaia di giornalisti online, che lavorano senza alcuna tutela 10-12 ore al giorno e a cui, solo in casi rari, viene riconosciuto un contratto del settore commercio o metalmeccanico.

Su 11.000 iscritti alla gestione separata Inpgi, quasi 6.000, che vivono di lavoro autonomo, hanno un reddito accertato di pochi milioni di lire annue, da cui vanno ovviamente dedotte le tasse. A questi si aggiungono dai venti ai trentamila giornalisti - non iscritti alla gestione separata Inpgi - che guadagnano poche centinaia di migliaia di lire, pur lavorando a tempo pieno nelle redazioni. Uno sfruttamento che il magistrato del lavoro, Mario Fiorella, ha paragonato ai peggiori settori dell'edilizia e dell'agricoltura.

Il Libro bianco sul lavoro nero, della Fnsi, vuole, attraverso le più emblematiche storie di colleghi coinvolti in sfruttamenti e soprusi, lanciare un allarme sullo stato del lavoro della categoria giornalistica nel nostro Paese. Vuole sottolineare che non può esserci un'informazione libera a fronte di un simile fenomeno di illegalità e vuole sensibilizzare le istituzioni, il mondo politico, gli editori, il movimento sindacale, il movimento dei consumatori, l'intera categoria dei giornalisti e i cittadini al fine di approdare a poche, ma certe, regole di comportamento.

Parte del ricavato delle vendite de Il libro bianco sul lavoro nero andrà a finanziare il fondo di resistenza istituito dalla Fnsi per aiutare i casi più gravi di sfruttamento e sopruso.

Una delegazione dell'Fnsi e i rappresentanti del Centro di Documentazione Giornalistica hanno presentato, il giorno 23 luglio 2001, il volume al presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini.

La presentazione ufficiale si è tenuta mercoledì 25 luglio presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa, in Corso Vittorio Emanuele II, alla presenza del ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri e del responsabile dell'informazione dei Ds, Giuseppe Giulietti.


Per Informazioni rivolgersi a :
Dott.ssa Clarida Salvatori
Centro di Documentazione Giornalistica srl
Piazza di pietra, 26-00186 Roma
Tel 06.6791496-06.6798148-06.69940143; fax 06.6797492
www.agendadelgiornalista.it 
e-mail: adgcdg@tin.it 

 

Vi e' piaciuto questo articolo?Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio libri


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo