CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Segnalazione/Voilà la France



Riceviamo e pubblichiamo:

Un grande progetto espositivo coinvolgerà da fine settembre quattro sedi espositive per documentare la giovane produzione artistica della vicina Francia. Verrà inaugurato domenica 29 settembre il progetto espositivo ideato da Andrea Busto dell’Associazione culturale Marcovaldo, Ce.S.A.C. - Centro Sperimentale per le Arti Contemporanee - e nato grazie alla collaborazione con la Regione Piemonte, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Ambasciata di Francia a Roma, il Centre Culturel Français de Turin, l’AFAA - Association Française d'Action Artistique, il Ministère des Affaires Étrangères de France, il FRAC - Languedoc-Roussillon, il FRAC Alpes-Provence-Cote d’Azur.


Valerie Jouve, Sans Titre n° 20, 110 x 148 cm - Fotografia a colori

“Voilà la France”- questo il titolo della mostra- rappresenta una sorta di monitoraggio della scena artistica francese. “Negli ultimi vent'anni la vitalità dell'arte francese è andata crescendo e diventando un vero fenomeno critico” spiega Andrea Busto “Ci sembrava importante e in linea con il CeSAC documentare il successo del progetto francese di decentramento della politica culturale rivolta al sostegno dell'arte giovane, con la nascita dei Frac (Fond Régional d'Art Contemporain)”.. Da oltre vent'anni infatti in Francia i FRAC sostengono i giovani artisti con borse di studio e aiuti economici per la stampa e la diffusione di cataloghi e pubblicazioni.

La mostra “Voilà la France” raccoglie oltre 200 opere in quattro sedi espositive del Cuneese: a Caraglio il Centro Sperimentale per le Arti Contemporanee presso il Convento dei Cappuccini e il Filatoio; l'Ala di Savigliano, le Serre Reali di Racconigi. Dipinti, sculture, video, installazioni, fotografie e produzioni letterarie di un centinaio di artisti dialogheranno con l'architettura delle diverse sedi, in un suggestivo contrasto fra spazi antichi e opere contemporanee.

A Caraglio, il seicentesco Filatoio, aperto al pubblico come spazio espositivo nello scorso luglio, e il Convento dei Cappuccini ospiteranno opere pittoriche, fotografie e installazioni a parete. A Savigliano, nel centro della città, in Piazza del Popolo, nell'Ala Polifunzionale, edificio ottocentesco che ospitava il mercato coperto, verranno esposte sculture e installazioni tridimensionali. Percorrendo altri 7 Km si giungerà a Racconigi, dove nelle Serre Reali, realizzate nel 1831 accanto al castello - vero gioiello dell'architettura sabauda del '600 - sarà possibile ammirare altre sculture e installazioni.

Fra le opere esposte: le tele dei giovani allievi della più importante scuola d’arte francese: Villa Arson, a Nizza, dove Noel Dolla ha forgiato una nuova generazione di pittori ridando nuova vita ad una disciplina che sembrava ormai obsoleta. Tele di grande formato in cui convivono i materiali più disparati e dove il gesto convulso dell’Action Painting si sposa a geometrie determinate e precise.

La mostra “Voilà la France” rimarrà aperta fino al 17 novembre 2002 .
Ingresso: Filatoio:Euro 5(rid.3); Altri siti: Euro 3 (rid.2); cumulativo: Euro 9.
Per informazioni: Ce.S.A.C. - tel. 0171 618 260
Catalogo: Edizioni Marcovaldo


 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo