CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Giornata FAI di primavera



Riceviamo e pubblichiamo:

Quest’anno La Giornata FAI di primavera giunge al traguardo della decima edizione: un appuntamento fisso con l’arte nascosta o dimenticata che il FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano offre ogni anno agli italiani.

I numeri di questo successo:

∑ nel 1993, anno della prima edizione, sono stati aperti con l’aiuto di 500 volontari 50 beni in 30 città italiane registrando un’affluenza di 30.000 visitatori;
∑ nel 2002 i beni aperti saranno circa 380 in oltre 150 città grazie all’impegno di 3.700 volontari; 450.000 il numero di visitatori previsto;
∑ oltre 2.000.000 di italiani, in 10 anni grazie al FAI, hanno conosciuto e riscoperto circa 1.600 monumenti molti dei quali a loro totalmente sconosciuti;


Palazzo Baldassini - Volta affrescata da Giovanni da Udine


Così ha commentato Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente del FAI: “Aprire monumenti mai visti al godimento di tutti gli italiani è un grande impegno economico e organizzativo per il FAI. Per dieci anni abbiamo offerto La Giornata FAI di Primavera gratuitamente anche grazie al contributo e al sostegno degli Sponsor, degli Enti religiosi e delle Istituzioni pubbliche e private. Mi auguro che gli italiani si dimostrino altrettanto sensibili e che quest’anno molti visitatori accolgano il nostro appello e si iscrivano al FAI. Puntiamo a superare la soglia dei centomila aderenti. Senza le vostre iscrizioni il FAI non potrà realizzare i nuovi numerosi ed entusiasmanti progetti che ci attendono e che la nostra Italia merita che vengano realizzati."

La Giornata FAI di Primavera
nasce nel 1993 con lo spirito di voler risvegliare negli italiani l’importanza di conoscere e quindi salvaguardare i beni artistici e ambientali del nostro Paese. Oggi è diventata un’occasione unica attraverso la quale il FAI offre ogni anno la possibilità di riscoprire nella cultura e nella storia i grandi valori nazionali nei quali identificarsi.


Palazzo Ginnasi, Cappella - Monumento funebre del Cardinale
Domenico Ginnasi, di Orazio Torriani


Volontari d’eccezione de La Giornata FAI di Primavera 2002 i sindaci delle città coinvolte che, sull’esempio di Gabriele Albertini a Milano e Walter Veltroni a Roma, affiancheranno il FAI nell’organizzazione della giornata e nella raccolta delle iscrizioni.

Per l’edizione 2002 il FAI propone la visita ad eccezionali testimonianze storiche, artistiche ed archeologiche tra le quali:

- Un viaggio nei teatri italiani: a Bari sarà possibile visitare la cupola restaurata e gli interni del Teatro Petruzzelli, chiuso dal 1991; a Genova il Teatro Gustavo Modena, unico teatro ottocentesco completamente intatto e a Milano il Teatro degli Arcimboldi alla Bicocca, il più nuovo e il più grande teatro di musica in Italia e il secondo in Europa dopo l’Opera Bastille di Parigi.


Palazzo Mattei di Giove - La Loggia


- Spalancheranno le loro porte a Roma Palazzo Mattei di Giove con i magnifici affreschi di Pietro da Cortona, e il Venerabile Collegio Inglese; a Sovicille (SI) l’Abbazia di Torri, dell’XI secolo, trasformata dai proprietari in splendida residenza con un bellissimo chiostro perfettamente conservato; a Pusiano (CO) il Palazzo Carpani Beauharnais, dai soffitti lignei ricchi di affreschi, il grandioso scalone del ’700 e il bellissimo giardino all’italiana.

- Incantevoli castelli come il Castello Chiaromontano a Favara (AG), recentemente restaurato e il Castello Aragonese ad Ariano Irpino (AV), chiuso da circa cinque secoli.
- Luoghi di culto mai accessibili al pubblico: la Chiesa di San Tommaso ai Cenci e la Cappella privata di Palazzo Ginnasi, ricca di sontuosi monumenti funebri settecenteschi, a Roma; i Complessi dei SS. Severino e Sossio e dei SS. Marcellino e Festo, dalla splendida facciata rimaneggiata dal Vanvitelli, a Napoli; l’Abbazia dei Monaci Camaldolesi di Classe, a Ravenna.


Il Villino Ximenes


- Un tuffo nel liberty in Italia attraverso un percorso che toccherà Induno Olona (VA) con la Fabbrica della Birra Poretti, Milano con Palazzo Castiglioni, Roma con il Villino Ximenes e Senigallia (AN) con la Rotonda a Mare.

- Una passeggiata attraverso l’architettura Olivettiana di Ivrea (TO) con il MaAM, Museo a cielo aperto dell’Architettura Moderna: architetture industriali, residenze e servizi sociali progettati dai più importanti architetti italiani degli anni 1930/60, secondo i canoni del movimento razionalista.

- Curiosi esempi di archeologia industriale: il Museo di Bienno, Maglio Averoldi di Ome e la Miniera Marzoli di Pezzaze in provincia di Brescia.

- Sveleranno i loro segreti i giardini di Villa Monastero a Varenna (LC), di Palazzo dei Normanni e Palazzo d’Orleans a Palermo e di Villa Sola Cabiati a Tremezzo (Co).

Madrina della X edizione de La Giornata FAI di Primavera, Maria Grazia Cucinotta.

Per il quarto anno consecutivo, La Giornata FAI di Primavera è realizzata in collaborazione con WIND, La Repubblica, e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il concorso di numerose Regioni italiane.

Per informazioni sui beni aperti: tel.0141/720850
Il FAI consiglia di consultare il sito www.fondoambiente.it  per avere tutte le informazioni necessarie e l’elenco completo dei monumenti aperti in occasione de La Giornata FAI di Primavera 2002.

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo