CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Brera mai vista



Riceviamo e pubblichiamo:

Con "Brera mai vista", presso la Pinacoteca di Brera di Milano, sala XXXVII, fino al 28 febbraio 2002, si terrà una nuova serie di attività con l’intento di vitalizzare l’esposizione permanente delle collezioni. Si tratta di mostre mirate con poche opere (dal singolo dipinto fino a un massimo di sei) con le quali Brera potrà far conoscere a rotazione, con cadenza trimestrale, il suo "patrimonio sommerso" attualmente in deposito o mettere in evidenza i risultati di un restauro o, ancora, esporre le sue acquisizioni recenti.

La struttura espositiva - dei semplici pannelli attrezzati e autoportanti - è stata progettata dall’architetto Corrado Anselmi all’insegna della massima flessibilità, leggerezza, mobilità proprio allo scopo di spostare di volta in volta la mostra nella sala corrispondente per scuola e cronologia alle opere o all’opera esposta, un’occasione per il pubblico, quindi, per rivedere anche la collezione permanente con occhi diversi alla luce dei nuovi stimoli proposti.

La serie inizia con due opere di pieno Romanticismo storico acquistate nel 2000 dal Soprintendente Bruno Contardi: il celeberrimo Pietro Rossi, signore di Parma, spogliato dei suoi dominii dagli Scaligeri, signori di Verona, mentre inviato nel castello di Pontremoli, di cui stava difensore, ad assumere il comando dell’esercito veneto, il quale doveva muoversi contro i di lui propri nemici, viene scongiurato con lacrime dalla moglie e da due figlie a non accettare l’impresa di Francesco Hayez, esposto proprio a Brera nel 1820, e il Cristoforo Colombo che stando per imbarcarsi nel porto di Palos per intraprendere il suo primo viaggio di scoperta abbraccia i suoi due figli e li raccomanda al suo protettore Padre Giovanni Perez di Pelagio Palagi del 1826-1828, commissionate entrambe dal marchese Giorgio Pallavicino Trivulzio. Il confronto fra le due opere, esposte nella sala dell’Ottocento, consentirà di mettere a fuoco diverse sfaccettature della pittura di storia nell’ambiente artistico milanese e i collegamenti con la committenza, illustrati nel catalogo, edito da Electa, a cura di Isabella Marelli.

Sotto l’etichetta "Brera mai vista" sono stati attivati possibili scambi con i principali musei europei, in particolare con il Museo Thyssen Bornemiza di Madrid e con il Kunsthistorisches Museum di Vienna, con i quali sono già programmate iniziative congiunte.

Orario 8.30-19.15 da martedì a domenica (la biglietteria chiude 45 minuti prima) lunedì chiuso
Ingresso L.12.000 comprensivo di visita alla Pinacoteca, L. 6.000 ridotto
Informazioni e prenotazioni 02.89421146

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo