CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



I cento anni della D'Agostini



Riceviamo e pubblichiamo:

Dopo la mostra milanese di Palazzo Reale, Segni e sogni della terra dal mito di Atlante alla geografica delle reti, non poteva mancare un festeggiamento romano per celebrare il centenario dell'Istituto Geografico De Agostini, che proprio a Roma fu fondato nel 1901 da Giovanni De Agostini, geografo e cartografo di grandi capacità e notevole carica innovativa. La sede più adatta per attribuire onorificenze e meriti alla casa editrice che più di ogni altra spicca nel panorama italiano per la produzione geografica e cartografica, è il Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, che ospita dal 1872 la Società Geografica Italiana.

Molti sono, infatti, i legami fra i due istituti. Se l'autore della prima Carta stradale d'Italia del 1908, strumento di grande importanza per lo sviluppo del turismo nel nostro paese e per la conoscenza del territorio, Achille Dardano, si formò proprio alla Società Geografica, alla scuola di Giuseppe Dalla Vedova, l'editore di Novara ha spesso sostenuto le iniziative e le pubblicazioni della Società. Ma la più profonda affinità con la De Agostini è nell'attenzione alle esigenze dell'istruzione geografica che l'istituto ha espresso, nel corso di cento anni, con la pubblicazione di testi di alto contenuto scientifico ma anche molto divulgativi, capaci di portare la geografia nelle case di tutti. Un tema, quello dell'istruzione e dell'alfabetizzazione geografica, su cui da sempre la Società è impegnata con programmi e attività didattiche e, da quest'anno, anche con specifici progetti di formazione a distanza per gli insegnanti.

Atlanti scolastici e di consultazione -fra cui il Grande Atlante Geografico, edito per la prima volta nel 1922 e tutt'oggi largamente venduto in Italia e all'estero-, atlanti tematici e guide turistiche, cartine, libri dedicati alla scuola, un'attività in campo enciclopedico di vastissimo impegno, con un'opera come Il Milione che oggi vede un'altra edizione completamente rinnovata, il Calendario Atlante De Agostini, awiato nel 1904, dalla confezione rossa in pelle familiare a milioni di italiani. Pubblicazioni che hanno contribuito a diffondere e rafforzare nel nostro paese un'immagine corretta e fondata della geografia, fornendo strumenti insostituibili in campo didattico e scientifico.

Folco Quilici, altro grande divulgatore della cultura geografica, festeggerà il centenario dell'Istituto il 29 novembre alle ore 11,30 a Palazzetto Mattei in Villa Celimontana insieme al professor Claudio Cerreti dell'Università Gabriele D’Annunzio di Chieti e a Franco Salvatori, presidente della Società Geografica Italiana, che consegnerà ad Antonio Belloni, presidente dell’Istituto Geografico De Agostini, la medaglia d'oro del sodalizio, "per gli alti meriti nel progresso e nella diffusione della cartografia italiana".


Per informazioni: tel. 06 7008279

 

Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo