CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



I lettori scrivono

 

Da: Paolo Galloni <paolo@galloniprosciutto.it
A: "'caffeeuropa@caffeeuropa.it'"  <caffeeuropa@caffeeuropa.it
Data: Wed, 11 Dec 2002 10:28:17
Oggetto: La morte di Ivan Illich

Gent.ma redazione,

La morte di Ivan Illich, avvenuta il 2 dicembre, è passata via silenziosa, quasi che la si fosse confusa con l'omonimo racconto di Tolstoj. Io non credo troppo all'ostracismo voluto verso il solito personaggio scomodo (per quanto mi riguarda, la scomodità, di cui di solito si vantano soprattutto tanti ben accomodati, non è un criterio di valore), penso piuttosto a un reale disinteresse.

Forse il mondo cattolico non si trovava a proprio agio con un sacerdote autosospesosi dal "servizio liturgico" a causa delle ostilità della gerarchia (e certamente del non suo facile carattere); e forse per i movimenti no global Illich era troppo intelligente e sottile per essere attraente.

Il fatto è che, al di là della loro radicalità, le sue posizioni sono sempre state soprattutto intelligenti e stimolanti, provocatori per il cervello e non per i nervi, cosa che dovrebbe essere sempre gradita a sostenitori e avversari (lo diceva, mi pare, Al-Ghazali: meglio un avversario intelligente che un compare ignorante). Inoltre, alcuni suoi lavori, per esempio lo splendido Nella vigna del testo sono semplicemente belli e originali.

Mi piacerebbe trovare sul vostro sito un ricordo di Ivan Illich.

Grazie

Paolo Galloni
Langhirano (Parma)

Risponde la redazione:

Eccolo. Grazie, generoso lettore.

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo