CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Dolls: quando la mente sconfigge il cuore



Antonio Camerlengo




Storie estreme d'amore. Legate tutte da un sottile filo di passione e pazzia. Ma la scena è sempre dignitosa: fortemente drammatica nei contenuti ma non nei toni. Per questo il nuovo film di Kitano tocca profondamente lo spettatore: il regista giapponese è riuscito a creare un'atmosfera davvero surreale ma mai distaccata dai sentimenti.

Il lavoro di Kitano si ispira al teatro Bunraku, fatto di marionette. E' proprio con una scena teatrale comincia Dolls. Dopo dieci minuti di strazianti dialoghi tra marionette, davvero inconcepibili per noi occidentali, comincia la storia dei due giovani, Matsumoto e Sawako, una coppia felice e destinata al matrimonio. Ma le pressioni dei genitori, fedeli ad usanze antiche di secoli, e la brama di successo molto in voga in Oriente, impongono al giovane una scelta che si rivelerà tragica: sposare la figlia di un importante industriale.

A quel punto Sawaka tenterà il suicidio: si salverà ma non sarà quasi più in grado di intendere e di volere. Matsumoto colpito dal rimorso non sposerà più la nuova ragazza, e si dedicherà anima e corpo per salvare la sua eterna fidanza. I due diventano delle marionette che vagano da un posto all'altro, legati da una lunga corsa rossa, uno stratagemma di Matsumoto per evitare che Sawako possa scappare.

Agli occhi dei curiosi, i due sembrano vagabondare senza meta. Ma Matsumoto e Sawako stanno in realtà compiendo un viaggio alla ricerca di qualcosa di cui hanno tristemente perso memoria. Un viaggio che durerà quanto tutte e quattro le stagioni.

Poi c'è la storia di Hiro, un anziano capo Yakuza. Nonostante viva nel rispetto e nell'abbondanza, Hiro è un uomo solo e di salute fragile. In gioventù, quando non era che un povero operaio, era fidanzato con una ragazza che ogni giorno gli portava la colazione al parco. Poi però l'aveva lasciata per seguire il suo sogno di potere. Ma la donna gli aveva promesso che lei sarebbe andata per sempre in quel parco ad aspettare il suo ritorno.

Dopo trent'anni Hiro si sente misteriosamente spinto a tornare in quei luoghi dove una volta si incontrava con la propria fidanzata: e lì vede un'anziana signora che sta aspettando, invano, il fidanzato da tempo immemorabile.

Infine, la storia più struggente: Haruna Yamaguchi trascorre molto tempo su una spiaggia deserta, fissando il mare. Il suo bel viso, in parte nascosto dalle bende, è stato violato da un incidente d'auto: da quel giorno la ragazza non vuole vedere più nessuno.

Un tempo non tanto lontano, Haruna era una pop star di successo che viveva da sola tra show televisivi di prima grandezza e fiumi di autografi, adorata da milioni di persone desiderose solo di poterle stare accanto. Nakui è forse il suo ammiratore più devoto: dopo tanti anni è riuscito a parlare ad Haruna. Ma non è un miracolo: a Nakui viene concessa questa possibilità solo perché e cieco.

Dolls rasenta il capolavoro, non solo per la sceneggiatura e la regia: sono altamente suggestive anche la fotografia di Katsumi Yanagijima e la scenografia Norihiro Isoda, come la stupenda colonna sonona di Joe Hisaishi e gli eccezionali costumi di Yohji Yamamoto.


Dolls - La Scheda Tecnica
SCENEGGIATURA Takeshi Kitano FOTOGRAFIA Katsumi Yanagijima SCENOGRAFIA Norihiro Isoda MONTAGGIO Takeshi Kitano SUONO Senji Horiuchi MUSICA Joe Hisaishi COSTUMI Yohji Yamamoto INTERPRETI Miko Kanno (Sawako) Hidetoshi Nishijima (Matsumoto) Tatsuya Mihashi (Hiro, il boss) Chieko Matsubara (donna nel parco) Kyoko Fukada (Haruna, la pop star) Tsutomu Tageshige (Nukui, il fan) PRODUTTORI Masayuki Mori Takio Yoshida PRODUZIONE Giappone Office Kitano DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE Celluloid Dreams DISTRIBUZIONE ITALIANA Mikado. 35 mm (1:1,85), colore, 113' sonoro Dolby SRD Digital.

I link:

Il sito ufficiale (italiano)
Il sito ufficiale (giapponese)
Il sito di Yohji Yamamoto (giapponese)
Il sito di Joe Hisaishi (giapponese)
Il Bunraku (italiano)

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo