CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



Una battuta immortale attraversa la storia



Horatio Flaccus




“La destra, se la parola ha un senso, potrebbe farsi società civile ed esprimere un suo linguaggio se non fosse costretta a sottomettere paradossi, irrazionalismi, vitalismi e falsi sillogismi al giogo del solidarismo. Una battuta cinica e immortale come quella di Reagan: “I poveri? Ho un solo modo di aiutarli, non far parte del novero”, qui cade nel vuoto. E se la destra non è un po’ nemica dell’umanità, che destra è?”
“Il Foglio”, editoriale del 9.03.2002

Mitico snobbone! Questo sì che si chiama parlar chiaro; finalmente uno che sa che cosa deve fare la destra “per farsi società civile” e indica la fulgida meta col ditone puntato e il megafono sotto il naso. La destra, “per farsi società civile” deve mettersi a sparare battutone come quella meraviglia “cinica e immortale” riportata in epigrafe.

Allora vediamo un po’, madamine, il catalogo è questo.

Primo

Siamo a Varsavia, nel ghetto, è l’aprile del 1943, appena qualche giorno prima della rivolta che sarebbe finita come sappiamo. Nella Umschlagplatz sono ammassati, come ogni giorno, migliaia di ebrei per essere caricati sui treni diretti a Treblinka. Un rabbino si avvicina al generale delle SS Jurgen Stroop, che dirige le operazioni; testa bassa, passi incerti, in silenzio, come si addice a un giudeo. Il generale è divertito, non solo non fa sguinzagliare i cani, ma rivolto agli altri ufficiali li rampogna bonariamente: “Il giudeo va ascoltato, signori. Non avete idea di quante cose si possono imparare ascoltando un giudeo”. Risatine. Il giudeo è davanti a lui e parla, quel che dice non lo sappiamo perché nessuno lo ha trascritto.

Forse possiamo immaginarcelo, chiede qualcosa, aiuto, probabilmente, per qualcuno che sta male. Il generale ascolta, sorridente: è di ottimo umore, stamattina. Quando il rabbino finisce risponde con questo meraviglioso mot d’esprit, cinico e immortale “I giudei? Ho un solo modo di aiutarli, non far parte del novero”. Lì la battuta non cadde nel vuoto, egregio snobbone, sapesse le risate che si fecero sergenti e caporali, perfino i doberman abbaiavano allegramente. Ma se la destra non è un po’ nemica dell’umanità (solo un po’, giusto per farsi due risate tra amici…), che destra è?

Perché al prossimo Israel Day, mister, non la fa raccontare dal palco al suo trombettiere così si ride un po’ tutti?

Secondo

Settembre 2001, New York. A una settimana dalla carneficina delle Twin Towers la puzza di morto in tutta l’area, è insopportabile. C’è molta gente ai bordi della zona vietata, alcuni sono parenti di persone scomparse che sperano, almeno, di recuperare il corpo del figlio, del padre, della madre, della sorella. Stanno lì giorno e notte. Un giornalista intervista uno dei responsabili dei lavori, un simpaticone texano, repubblicano di ferro, uno che non se ne tiene una, se ne infischia del politically correct e chiama le cose col loro nome, negri i negri e froci i froci. L’intervistatore gli chiede cosa si può fare per aiutare i parenti delle vittime che stanno lì alla diaccio da una settimana. Battutona senza peli sulla lingua: “I parenti? Ho un solo modo di aiutarli, non far parte del novero”.. Risata e scatarrata che centra e tramortisce la blatta uscita dalle tubature squarciate. Perfino gli eroici pompieri si spanzano dalle risate. Ma se la destra non un po’ nemica dell’umanità (solo un po’… giusto per farsi due risate e sdrammatizzare) che destra è? Anche questa, mister, sarebbe da fare raccontare alla onorevole Carlucci al prossimo Usa day.

Terzo

Atmosfera molto diversa. garden party. Il meglio dell’alta società statunitense. Si festeggia un ex presidente degli Stati Uniti. Vero è che adesso mister president è del tutto rincoglionito dall’alzheimer e, per l’occasione, è portato in giro a rotelle dalla first lady che sorride a tutti, ringrazia e ogni tanto, amorosamente e umanitariamente (pur essendo di destra) gli forbisce l’ostinato filino di bava che scola sul mento. Per divertire gli ospiti è stato invitato un delizioso clown italiano. E’ così grasso che sembra un arancino coi piedi, fa ridere solo a guardarlo. Fotografi e cineprese gli ruotano attorno come calabroni. Si avvicina al presidente, gli accosta le labbra all’orecchio come se dovesse sussurrargli qualcosa e urla a squarciagola “Hey, mister president! Figurati un po’, mi hanno chiamato per aiutarti sti gran coglioni. Aiutarti! Come dicevi tu, e tu si che la sapevi lunga, l’unico modo per aiutare i rincoglioniti come te è non far parte del novero!”.

Poi si solleva una natica aiutandosi con la mano e molla una loffa che gli solleva le code della giacca. Risate a crepapelle. La first Lady si rotola sull’erba in preda a convulsioni di ilarità, le si intravedono le mutande. I camerieri rompono i bicchieri, i giornalisti lanciano in aria taccuini e telecamere. Il Babbione sbava felice sulle sue rotelle. Una festa riuscita…e che diamine! Se la destra non è un po’ nemica dell’umanità (per ridere un po’, tra amici), che destra è?

Ecco, io avrei finito. Ma vorrei fare i miei complimenti allo snobbone perché, nella pratica e senza troppe chiacchiere, ci ha chiarito che cos’è il senso dell’umorismo (che secondo lui difetta agli italiani ma non agli arcitalioti come lui). Il senso dell’umorismo non consiste nel ridere e far ridere ma, innanzi tutto, nel sapere distinguere, un mot d’esprit da una stronzata da salotto e da un rutto da caserma.

Ma, visto che ci pensa lo snobbone, non potrò certo permettermi di dire io alla destra cosa deve o non deve essere. Se vuole essere questo si accomodi pure. A me non resta che prendere congedo con le “ciniche e immortali” parole (mi permetterò appena un piccolo colpo di ginocchio per adattarle alla situazione e ai personaggi): “Gli stronzi? Ho un solo modo per aiutarli, non far parte del novero”.

 


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 2001

 

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo