CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffè Europa - Attualita'

Caffe' Europa
Attualita'



La giornata europea dei consumatori



Odette Misa Sonia Hassan



Cresce l’esigenza del consumatore di essere informato e contemporaneamente la necessità del sistema produttivo di spiegare al consumatore ciò che produce e come la produce.È quanto è emerso dalla manifestazione celebrativa della “Giornata europea dei consumatori” dedicata alla qualità e sicurezza degli alimenti che si è tenuta il 15 marzo a Roma nella Sala del Capriate all'interno della sede istituzionale di Palazzo San Mancuso. La conferenza è stata indetta dall’Unione Nazionale Consumatori in contemporanea ad eventi analoghi nel resto dell’Europa.


Dopo i saluti delle autorità e del ministro dei rapporti con l’Unione Europea Gianni Mattioli, i lavori sono stati introdotti da Vincenzo Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori, che ha presentato il Decalogo del consumatore per una spesa alimentare più consapevole. L’evoluzione della legislazione alimentare è stata trattata da Paolo De Castro, docente della Facoltà di Economia dell’Università di Bologna, che ha tra l’altro invitato i mezzi di comunicazione ad evitare quei sensazionalismi nell’informazione alimentare che, secondo De Castro, affrontando i problemi superficialmente disorientano il consumatore, determinando in lui sfiducia nelle autorità sanitarie e nelle istituzioni.

Sicurezza e qualità dellaproduzione alimentare industriale, tipica e biologica, è l’argomento trattato da Claudio Peri, docente del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari dell'Università di Milano, che ha notificato come alla triplice sfiducia nei produttori, nella scienza e nei sistemi di controllo il consumatore dei paesi ricchi reagisca tagliando i consumi dei cibi che ritiene a rischio. Il consumatore ha consapevolezza della mutata concezione della qualità dei cibi e le sue scelte non sono solo orientate dalla qualità nutrizionale o dal gusto ma anche da criteri di sicurezza che si riferiscono al ciclo produttivo. Poiché è cresciuta l'esigenza di informazione e formazione del consumatore, il sistema produttivo sempre secondo Peri deve essere in grado di spiegare cosa produce e come lo produce e il consumatore deve essere in grado di comprendere ciò che gli viene offerto per verificarne e valutarne l’adeguatezza alle proprie esigenze.

È stato Carlo Cannella, docente dell'Istituto di Scienza dell’Alimentazione dell’Università La Sapienza, a informarci delle preoccupazioni che l’immissione sul mercato di nuovi prodotti anche innovativi e salutisti come gli integrali o i light o i fortificati e i cosidetti functional food possano destare. Infatti è all’ordine del giorno la nascita di nuovi miti che rendono difficile il compito dei nutrizionisti nel promuovere e divulgare le corrette abitudini alimentari. In maniera molto colorita, Cannella ha ripercorso l’iter di criminalizzazione o di riabilitazione di certi alimenti, ad esempio lo zucchero bianco prima additato come bianco veleno poi riabilitato perchè il cervello ha bisogno di zucchero, il tutto senza menzionare altre fonti di zucchero omplesso come gli amidi salvo per il divieto assoluto di pane e pasta per chi voglia dimagrire senza fare alcuno sforzo di attività fisica.


Parlando poi delle decantate necessità di integrare vitamine e sali minerali Cannella ha fatto l’esempio del selenio che è passato rapidamente da essere qualificato come agente tossico a minerale da integrare nella nostra non parca alimentazione. Nell’elenco non potevano mancare anedotti sul pane bianco e quello integrale, sulla frutta da mangiare con la buccia e il magnesio ubiquitario in natura e in abbondanza sulle nostre tavole.

La giornata si è conclusa con un appuntamento al prossimo anno mentre l’Unione Europea si accinge ad istituire una Autorità alimentare comunitaria in grado di prevenire meglio i rischi dei cibi e sta elaborando una nuova normativa sui controlli dal campo al piatto per assicurare ai consumatori una vigilanza più efficace su tutta la filiera alimentare.


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista cliccando qui

Archivio Attualita'


homearchivio sezionearchivio
Copyright © Caffe' Europa 1999

Home | Rassegna italiana | Rassegna estera | Editoriale | Attualita' | Dossier | Reset Online | Libri | Cinema | Costume | Posta del cuore | Immagini | Nuovi media | Archivi | A domicilio | Scriveteci | Chi siamo