CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

AFGHANISTAN - CRISI IN SIRIA - IL NUCLEARE IRANIANO - RUSSIA | Caffè Europa - Webzine di cultura europea e democrazia informata
Il Blog di Caffe' Europa
RSS
Stampa articolo
Commenti (0)
delicious
digg
Facebook
google
yahoo
technorati

AFGHANISTAN - CRISI IN SIRIA - IL NUCLEARE IRANIANO - RUSSIA

Scritto da Reset il 27-02-2012

Articoli e segnalazioni dalle redazioni di Reset e CaffèEuropa

Afghanistan
Attentato kamikaze davanti all’aeroporto di Jalalabad.
L’esplosione dell’autobomba ha causato la morte di almeno 9 persone. Oltre 10 i feriti. L’attacco terroristico è stato rivendicato dai Talebani in risposta agli incidenti della scorsa settimana e alle accese proteste sollevatesi di fronte agli atti di dissacrazione delle copie del Corano compiuti in una base NATO. In questo articolo, la BBC riferisce che sabato un giovane poliziotto afghano ha sparato e ucciso due ufficiali del contingente Isaf nella sede del Ministero dell’Interno di Kabul. Guarda il video.

Siria
Offensiva militare siriana nella provincia nord-occidentale di Idlib. Proseguono l’assedio di Homs e gli attacchi armati contro la città di Hama.
Boicottaggio del referendum sulla nuova costituzione, che prevede l’apertura al multipartitismo e l’estensione del mandato presidenziale fino al 2028. La Siria aspetta i risultati del voto.
Secondo Al-Jazeera, le forze dell’opposizione siriana ritengono che la carta costituzionale sia una farsa messa in piedi dal regime di Bashar Al-Asad.
Consulta gli aggiornamenti live su the Guardian.
Ismail Haniya, principale leader di Hamas a Gaza, annuncia il suo sostegno ai ribelli siriani durante la preghiera del venerdì alla moschea di Al-Azhar del Cairo. Leggi l’articolo pubblicato su The Telegraph.

Iran
Possibile rilancio dei negoziati sul programma nucleare iraniano, nonostante l’IAEA abbia pubblicato un nuovo rapporto in cui conferma che l’Iran ha intensificato le risorse e migliorato le tecnologie per le operazioni di arricchimento dell’uranio. Le grandi potenze mondiali sospettano che il paese intenda fabbricare armi atomiche, ma la Svezia definisce “soddisfacente” l’offerta di trattativa presentata da Teheran. Per approfondire l’argomento, leggi questo articolo pubblicato da Reuters.

Russia
Complotto per assassinare Vladimir Putin. Il canale televisivo di Stato Channel One ha riferito che i servizi di intelligence ucraini e russi sono riusciti a sventare un piano di attentato contro il primo ministro russo. Leggi gli articoli pubblicati da Itar-Tass e da RT.
Il gruppo di terroristi, membri della resistenza separatista islamica in Cecenia, progettavano di compiere l’attentato a Mosca subito dopo le presidenziali del 4 marzo. Provenivano dagli Emirati Arabi e sono entrati in Ucraina passando per la Turchia.
Arrestati e detenuti nel carcere di Odessa, Adam Osmayev e i suoi due complici confessano di aver eseguito le direttive del loro leader, il ceceno Doku Umarov.
 

 


RSS
Stampa articolo
Commenti (0)
delicious
digg
Facebook
google
yahoo
technorati

Aggiungi il tuo commento

Inserisci nome utente e password e inserisci i tuoi commenti agli articoli di Caffè Europa



Dimenticato la Password?

Non sei ancora registrato?

Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla Rassegna Stampa

Tea Party
La rivolta populista e la destra americana
Giovanni Borgognone, Martino Mazzonis

Avanti popoli!
Piazze, tv, web: dove va l'Italia senza partiti
Alessandro Lanni

>> Tutti i libri di Reset
MULTIMEDIA
video
M.A.R.E.

video
Lo Tsunami in Giappone

video
Roma-13 febbraio - Se non ora quando?

video
Se non ora, quando? Mobilitazione nazionale donne

video
Rom: guerra ai poveri. Il confronto tra Italia ed Europa

video
Niqabitch per le strade di Parigi

video
Steve Jobs: "Siate affamati, siate folli" (prima parte)

video
Sergio Chiamparino e Nichi Vendola sul futuro della sinistra

video
Umberto Eco su Ipazia: luci e ombre

video
Filosofia e Web: il futuro è scritto

video
2009: I banchieri, Obama e il climate change

video
Tutto il mondo in una canzone

Reset

 Reset n. 128, novembre - dicembre 2011


>> I NOSTRI ARCHIVI