CaffèEuropa.it si è trasferito su Reset.it

Caffe' Europa
239 - 01.11.03


Cerca nel sito
Cerca WWW
Postman, percorso in rete

Mauro Buonocore


Fondato nel 1971 da Neil Postman grazie anche alla complicitö di Marshall McLuhan, il Media Ecology Program si rivolge alla comprensione e alla diffusione dei significati dell'uso dei media e delle conseguenze che questi portano nella nostra vita. Dalla sede della New York University, il programma dirama una rete di contatti che allarga la propria attenzione dall'universitö ai maggiori centri dell'industria della comunicazione in modo da tenere sempre vivo il cuore della propria ricerca, la convinzione cio² che "la societö pu÷ essere compresa solo attraverso l'analisi dei media e delle caratteristiche della comunicazione che l'attraversa, ovvero attraverso lo studio dello scambio dei messaggi tra uomo e macchine, tra macchine e macchine, e, ovviamente tra persona e persona". (In inglese).

McLuhan come l'ho conosciuto.
In un'intervista Postman racconta l'amicizia con McLuhan, amico e mentore del sociologo americano. Conosciuto da studente, l'influenza di McLuhan si pu÷ racchiudere in una frase che ² al centro di tutta la ricerca mediologia di Postman: "La forma di ciascun mezzo di comunicazione colpisce le nostre relazioni, le nostre idee politiche o le nostre condizioni psichiche, e, naturalmente, il nostro sistema sensoriale". Traduzione italiana dall'originale in inglese.

Dalla Pbs, televisione del servizio pubblico statunitense, una discussione che risale al gennaio del 1996, quando Neil Postman rispose in diretta alle domande di telespettatori che lo interrogano sui valori e gli effetti delle nuove tecnologie sulla societö.(In inglese).

Il sito del Preservetion Institute dedica all'opera del sociologo newyorkese uno spazio in cui si possono raggiungere facilmente versioni digitali di estratti dalle opere di Postman, come la prefazione a Amusing Ourself to Death, pagine scelte di Technopoly, o un saggio del 1998 in cui ² lo stesso autore che spiega in cinque punti la propria posizione sull'uso e il ruolo delle tecnologie nel mondo contemporaneo. (In inglese).

L'Universitö gallese di Aberystwyth presta molta attenzione all'opera di Neil Postman. Dalla sezione dei Media si pu÷ facilmente leggere un'analisi della critica del sociologo americano alla comunicazione televisiva, recensioni dei suoi libri. (In inglese).

Tra le pagine del Computer-Mediated Comunication Magazine un articolo in cui Nancy Kaplan propone ampie citazioni da Technopoly, in odo da far emergere in maniera chiara, e atrraverso le parole dell'autore del libro, una visione critica del dominio della tecnologia. (In inglese).

Ancora una lista di link dedicati all'opera e al pensiero di Neil Postman, sulle pagine della webzine Edtechnot, rivista dedicata all'osservazione dei meriti e delle lacune dell'utilizzo delle tecnologie nel mondo dell'educazione. (In inglese).


Vi e' piaciuto questo articolo? Avete dei commenti da fare? Scriveteci il vostro punto di vista a
redazione@caffeeuropa.it